Marco Carta a processo per furto: accolto il rito abbreviato. Lui assente in aula

Il cantante sarà ospite a Live non è la d'Urso domenica 22 settembre su Canale 5

Lui non era presente in aula alla prima udienza ma una parziale buona notizia per Marco Carta c'è ed è la richiesta di rito abbreviato fatta dagli avvocati difensore del cantante e accolta dal giudice Stefano Caramellino in merito al processo per il furto delle 6 magliette del valore di 1.200 euro.

Il processo quindi è sì abbreviato (quindi con un processo a porte chiuse, basato sugli atti di indagine e con lo sconto di un terzo della pena) ma condizionato all'acquisizione agli atti delle immagini delle telecamere de La Rinascente di Milano, luogo in cui è accaduto il fatto lo scorso 31 maggio, le immagini saranno visionate nella prossima udienza fissata per il 31 ottobre.

L'assenza del cantante è comportata dalla vicenda che, a detta dei suoi legali Simone Ciro Giordano e Massimiliano Annetta "gli ha causato molti problemi":

Per lui è stato un incubo, uno tsunami, come per tutti quelli coinvolti in vicende giudiziarie. E' agitato perché non ha mai visto un'aula di un tribunale in vita sua anche se è sicuro della sua innocenza.

A differenza di Carta, la situazione è ben diversa per l'amica che era con lui, Fabiana Muscas, l'infermiera 53enne accusata di furto aggravato in concorso. La donna infatti ha chiesto di essere arruolata ai lavori socialmente utili per circa un anno presso un'associazione di Cagliari che si occupa di aiutare donne vittime della tratta della prostituzione. Per la donna il procedimento è stato stralciato e rinviato al prossimo 17 dicembre, giorno in cui si discuterà se approvare la richiesta.

Tornando su Marco Carta, il cantante sarà ospitato da Barbara d'urso nella seconda puntata di Live non è la d'Urso in onda domenica 22 settembre in prima serata su Canale 5. Il 34enne affronterà le cinque sfere.

 

  • shares
  • Mail