Marco Carta chiede il rito abbreviato per il furto di magliette alla Rinascente

Si avvicina il processo per Marco Carta. Con una novità.


Marco Carta ha chiesto di essere processato con rito abbreviato, a poco più di 100 giorni dal furto alla Rinascente di diverse magliette. Il cantante, ex vincitore di Amici e del Festival di Sanremo, è imputato a Milano insieme ad un'amica, la 53enne Fabiana Muscas.

All'epoca arrestato, Marco venne immediatamente rilasciato, causa fermo non convalidato dal giudice. L'istanza di rito abbreviato, con processo a porte chiuse sulla base degli atti raccolti e con sconto in caso di condanna, sarà depositata dal legale Simone Ciro Giordano nella prima udienza del 20 settembre, come riportato dall'Ansa.

Il pm Nicola Rossato ha nel frattempo acquisito le immagini delle telecamere e sentito in qualità di testimoni alcuni dipendenti, in modo da poter rafforzare l'ipotesi accusatoria, che vuole Carta corresponsabile del furto insieme all'amica. Tesi che il cantante ha sempre respinto, ribadendo la propria totale estraneità ai fatti.

Marco e la donna vennero fermati il 31 maggio scorso dagli addetti alla sicurezza della Rinascente con un cacciavite in borsa e sei magliette, dal valore complessivo di 1200 euro.

  • shares
  • Mail