Louis Tomlinson, la sorella Félicité è morta per overdose

Félicité non si è suicidata, ma ha sottovalutato il cocktail di droghe ingerito.

Sei mesi dopo la tragica scomparsa, l'autopsia ha sentenziato. Félicité, sorella appena 18enne di Louis Tomlinson, cantante One Direction, è morta per un'accidentale overdose.

La ragazza è stata spazzata via da una "tempesta perfetta di ossicodone, alprazolam e cocaina", come rivelato dalla dottoressa Shirley Radcliffe al The Mirror.

"Parliamo di una ragazza che ha assunto volontariamente droghe cedendo accidentalmente agli effetti collaterali di quelle droghe", ha sottolineato il medico legale. "In una certa misura, sono sicura che conoscesse i rischi che stava correndo, ma non credo che questo sia stato un atto deliberato per porre fine alla sua vita."

Félicité non si è suicidata. La ragazza aveva problemi con le droghe da quando sua madre era deceduta, nel 2016, tanto dall'aver trascorso anche del tempo in rehab.

Il dott. Paul Eulinger ha dichiarato: "Aveva ammesso di non voler rinunciare alla droga, sapeva che avrebbro potuto ucciderla". La madre di Félicité e Louis, Johannah Deakin, è deceduta all'età di 42 anni, dopo aver combattuto contro la leucemia.

Fonte: DigitalSpy

  • shares
  • Mail