Selvaggia Roma: "Francesco Chiofalo mi ha picchiata 30.000 volte" e aggiunge: "Il suo tumore era benigno"

Tra i due gli scontri, anche molto pesanti, si sono susseguiti per molto tempo, tanto da portare Chiofalo a sostenere di non voler aver più nulla a che fare con la sua ex fidanzata Selvaggia.

Non terminano le polemiche di Selvaggia Roma, che ancora una volta, tramite una diretta live sul suo profilo Instagram ufficiale, ne approfitta per attaccare duramente l'ex fidanzato Lenticchio, Francesco Chiofalo, col quale sappiamo abbia rotto bruscamente i rapporti da tempo.

Tra i due gli scontri, anche molto pesanti, si sono susseguiti per molto tempo, tanto da portare Chiofalo a sostenere di non voler aver più nulla a che fare con la sua ex fidanzata Selvaggia, definendola una "brutta persona" che anche nel momento per lui più difficile, quello del tumore al cervello, lo ha attaccato sostenendo che fosse tutto falso.

Evidentemente, Selvaggia non ha smesso di farlo, perché è tornata a gridare allo scandalo proprio su Instagram, sostenendo ancora una volta, e soltanto pochi giorni fa, che Francesco Chiofalo non sia stato sincero a proposito della sua malattia. Su Instagram ha anche ribadito di essere più volte stata picchiata dall'ex:

"Lui ha messo le mani addosso anche al mio amico Vincent. Perché dovete sapere che lui è un manesco. Io non ho mai detto nulla, ma le volte che anche a me ha messo le mani addosso sono state tante, 20.000? 30.000?"

Anche al settimanale Nuovo Tv, Selvaggia ha voluto spiegare delle sue perplessità a proposito della malattia dell'ex:

"Francesco è arrivato al punto di lucrare sulla sua malattia perché ha mentito sia sulla durata dell’operazione sia sulla reale gravità della stessa. Per me è molto irrispettoso nei confronti delle persone che muoiono davvero, come è successo nella mia famiglia. [...] Parlo per una persona che non fa altro che giocarci su una questione del genere. Un angioma benigno non è morte. E la cosa più schifosa è aver fatto storie e aver giocato sul fatto che poteva marciare su questo caso. Non avendo rispetto per le persone che sono morte e che hanno un tumore e non sanno davvero se vivranno oppure no. Conosciamo bene il soggetto in famiglia. E sapevamo molte cose su questo caso. Ora tu vieni qui a rompermi le scatole a me e darmi fastidio perché non dico una frase per lui. Dovresti sotterrare la tua testa sotto la sabbia e vergognarti a vita. Mi avete proprio stufato"

Insomma, l'unica cosa certa è che tra i due non corra più buon sangue. Come reagirà o risponderà Francesco stavolta?

  • shares
  • Mail