Temptation Island Vip, Giovanni Conversano contro Serena Enardu, interviene il figlio di lei e lui si scusa

Le conseguenze social della prima puntata del reality di Canale 5

La prima puntata di Temptation Island Vip ha già provocato polemiche. Tutto nasce dalle dichiarazioni di Giovanni Conversano, il quale su Instagram ha commentato così, a caldo, le vicende sentimentali della sua ex fidanzata Serena Enardu, tra le protagoniste del reality di Canale 5 insieme al compagno Pago:

Dopo 9 anni tutti i nodi vengono al pettine! Quando mi chiedevate: ‘Ma cosa ne pensi?’, penso che lei sia ciò che è sempre stata. Oggi non dirò tutto perché voglio vedere fino a che punto arriva, ma lei è sempre stata questa. Io non mi meraviglio, forse qualcuno di voi si meraviglia ma io lo sapevo, e questo è il motivo per cui 9 anni fa ho detto ‘fuori, via'.

Poche ore dopo è arrivato l'intervento del figlio 14enne della Enardu, Tommaso, sempre attraverso Instagram:

Sono fierissimo di mia madre, che non si è messa filtri davanti alle telecamere, che non abbia fatto una recita. Sono felice che lei sia al 100% se stessa. Ciò che mi porta a fare questa storia è un’altra persona che si è sentita in dovere di commentare, senza alcun motivo valido, visto che non la vedo nella persona di commentare. Auguro a questa persona che la smetta. Visto che la gente parla, io per favore ti chiedo di smetterla di fare le storie, non è giusto, non sei nella posizione di farlo. Ti senti figo a far vedere che hai gente che ti supporta, anche io ce l’ho ma non mi metto a pubblicare, non sono così stupido, però spero che tu la smetta. Se vuoi puoi scrivermi, io sarò felicissimo di risponderti. A quanto pare Giovanni, che hai superato il limite, continuando a mettere storie, tu dopo aver tradito mia madre 9 anni fa e lo sappiamo tutti, sei stato la persona peggiore che è entrato in questa casa e te lo dico io che da bambino di quattro anni risultavi alquanto tediosa come persona. Non sei nella posizione di commentare mia madre e ciò che sta facendo ora. Quindi al posto di fare scenette e di fare il figo con i tuoi follower, che sono tre gatti, fammi il favore smettila, metti una storia in cui scrivi scusa e siamo tutti felici.

Parole che hanno convinto Conversano a fare un passo indietro: "Mi fermo solo per te, perché le tue stories mi hanno toccato il cuore. Scusami, tu non hai colpe né responsabilità da sempre". Poi un video ha argomentato in maniera più dettagliata:

Voglio chiudere l’argomento di ieri sera. La mia intenzione non era quella di dire che sono un santo ma che, visto che per anni passavo per quello che tradiva, per la persona poco corretta, poco credibile, su questa terra nessuno è un santo, è evidente che ognuno di noi ha le proprie debolezze. Dopo nove anni è arrivata l’evidenza dei fatti. Il mio interesse non era attaccare ma difendere, visto che la signora non ha mai perso occasione per commentare. Ho trovato doveroso dire la mia, di conseguenza io ho altre cose da fare, non ho tempo da perdere a commentare, ma volevo solo evidenziare che nella vita spesso parliamo a vanvera, facciamo delle considerazioni. Ognuno vede la pagliuzza negli occhi degli altri, ma non vede la trave nel proprio occhio. Ognuno fa la sua vita e si caratterizza nella vita per le proprie caratteristiche. A me non importa cosa fa la signora, dove va, cosa fa, perché io ho le mie cose, soltanto mi sono difeso su una cosa che mi è stato sempre. Il messaggio è mi raccomando non offendete degli altri, non parlate di loro, che poi tutto vi ritorna, è il karma. Chi è senza peccato scagli la prima pietra.

  • shares
  • Mail