Chiara Ferragni direttrice di Grazia per un numero: "E' un sogno che si realizza"

Chiara Ferragni direttrice ospite del nuovo numero di Grazia dedicato ai talenti femminili

Silvia Grilli, direttrice di Grazia - il primo fashion brand 100% italiano presente nel mondo con 20 edizioni internazionali - ha scelto Chiara Ferragni come direttrice ospite del nuovo numero dedicato al potere e al talento femminili, in uscita giovedì 29 agosto. L’imprenditrice digitale più seguita nel mondo sarà inoltre protagonista delle cover story di Grazia in Regno Unito, Germania, Olanda, Medio Oriente, Russia.

Per la prima volta nel ruolo di guest editor, Chiara Ferragni, a cui è dedicato il documentario Chiara Ferragni - Unposted, che verrà presentato il 4 settembre alla Mostra del Cinema di Venezia, ha collaborato con il direttore Silvia Grilli alla realizzazione del magazine: dalle pagine di moda, in cui posa per il fotografo Yu Tsai in un servizio esclusivo scattato a Los Angeles, alle interviste, alle inchieste di attualità, alla bellezza, ai viaggi, con uno sguardo inclusivo e aperto alle ultime tendenze.

«Da tempo Grazia da me diretto ha un legame speciale con le imprenditrici digitali. Siamo stati i primi a lanciare una squadra di influencer quando l’establishment della moda non le aveva ancora valorizzate, e i primi a realizzare - insieme con The Blonde Salad di Chiara Ferragni - una mostra sulla rivoluzione che lo street style ha provocato nel mondo del fashion. Il mio legame con Chiara è consolidato da lunga data e quando, con l’occasione della presentazione a Venezia del film sulla sua vita, le ho chiesto di collaborare come direttrice invitata alla realizzazione di un numero speciale, lei ha accettato con entusiasmo. Così eccoci con questa edizione speciale di Grazia dedicata alle donne di potere, alle inchieste sui temi più urgenti del momento e ovviamente al mondo di Chiara, alle sue passioni, alla sua moda, al suo impegno e, appunto al film sulla sua vita. Abbiamo coinvolto altre cinque edizioni internazionali e insieme abbiamo affrontato questa nuova avventura», ha spiegato Grilli.

«Quando Silvia Grilli, la stessa direttrice che per prima ha creduto in me e mi ha dedicato una copertina cinque anni fa, realizzando un mio sogno, mi ha proposto di fare la direttrice ospite per un numero, pensavo non ne sarei stata all’altezza. Abbiamo realizzato insieme questo numero per ricordare a tutti di seguire i propri sogni, anche e soprattutto andando contro i giudizi negativi degli altri. Per me è un nuovo sogno che si realizza», ha dichiarato Chiara Ferragni.

Un numero da collezione, di oltre 200 pagine, che rende omaggio al talento, all'ambizione e allo stile femminili attraverso i ritratti di donne speciali da cui trarre ispirazione, raccontate da firme d’eccezione, a cominciare proprio da Chiara Ferragni, intervistata dalla scrittrice Teresa Ciabatti, a fianco di personalità come la direttrice operativa di Facebook Sheryl Sandberg, la conduttrice televisiva, attrice e produttrice Oprah Winfrey, la direttrice creativa di Dior, Maria Grazia Chiuri, l’astronauta Samantha Cristoforetti, la direttrice artistica di Givenchy Clare Waight Keller, l’attrice Margot Robbie.

Tra le inchieste della settimana, uno speciale sul bullismo digitale, tema sul quale Silvia Grilli e Chiara Ferragni sono particolarmente impegnate e un’indagine su come cambierà l’alimentazione del futuro, tra nuove tecnologie e sostenibilità ambientale.

Nel nuovo numero di Grazia trovano spazio le passioni, gli oggetti del desiderio e i luoghi del cuore di Chiara Ferragni, che ha selezionato per le lettrici i posti più amati tra Milano, Los Angeles, Parigi, Londra. Non mancheranno i consigli beauty, con un servizio dedicato agli illuminanti, passione cosmetica di Chiara, e i voti ai look degli ultimi red carpet commentati proprio da Ferragni.

Un progetto a quattro mani, che ha permesso di mettere a fattore comune i valori di cui Grazia si fa portavoce da più di 80 anni, accompagnando generazioni di donne grazie a una formula unica che coniuga moda, attualità e notizie, e sancendo così il rapporto privilegiato che da sempre il brand intrattiene con il mondo digitale, social e delle fashion influencer, oggi elemento fondante del sistema moda.

  • shares
  • Mail