Alba Parietti: "Mi riconosco poco nella tv di oggi, la gente è intercambiabile in base allo schieramento politico"

L'opinionista si rivela sulle colonne di Libero, parlando dello stato di salute della politica e della televisione italiana

Non le manda certo a dire Alba Parietti, tra i personaggi televisivi più schietti del panorama italiano, che ha dimostrato nel corso degli anni di non avere nemmeno un pelo sulla lingua, a costo di pagarla sulla propria pelle. 58 anni, una vita passata sotto i riflettori senza mai nascondere la sua essenza di donna, prima che di artista. "Avrei potuto essere una ruffiana, ma dico sempre quello che penso. Non sono salita sul carro dei vincitori nemmeno con Renzi" ha dichiarato nell'intervista rilasciata lunedì al quotidiano Libero. Intervistata in piena crisi di governo, la showgirl lombarda ha fatto intendere di non comprendere più con lucidità la situazione attuale del nostro paese, lei che pure non ha mai nascosto la propria fede politica:

Molto spesso il proletariato si trova molto più vicino a Salvini perché non si vede riconosciuti i diritti. Lo stato non garantisce il welfare, l'ascensore sociale è inesistente e sembra che per crescere sia necessario fare qualcosa di illecito e non passare attraverso lo studio.

Per l'opinionista, avere la giusta preparazione è un ingrediente necessario per apprendere il modo con cui svolgere un'attività in maniera corretta, sia anche quella televisiva. Col passare degli anni, tuttavia, pare che la voglia di imparare delle nuove leve abbia lasciato spazio a scorciatoie poco vantaggiose:

Negli anni '80 c'era la possibilità di imparare un mestiere, ma bisognava studiare. Adesso la gavetta da cosa è rappresentata, dai reality? Chi ha delle qualità e fa queste trasmissioni viene bruciato senza possibilità di crearsi una vera carriera. Mi riconosco poco nella tv di oggi, perché le persone che veramente sanno farla sono il 10%. Molto spesso la gente è intercambiabile, a seconda dello schieramento politico, e questo abbassa il livello generale.

La mancanza di un programma da protagonista è tangibile, ma Alba Parietti si giudica fin troppo fortunata per la vita privilegiata che ha avuto fino adesso. Quarant'anni di carriera, sempre e comunque sulla cresta dell'onda:

Non mi piace lamentarmi. Credo che la vita sia stata molto generosa con me e qualche piccola ingiustizia mi fa pareggiare i conti.
  • shares
  • Mail