Pamela Prati ringrazia Maurizio Costanzo e attacca: "Tanti programmi hanno vivacchiato su una storia per me dolorosa"

Pamela Prati ha attacco i programmi televisivi che si sono occupati della sua recente vicenda.

Maurizio Costanzo, dalle pagine del quotidiano Libero, recentemente, ha elargito un prezioso consiglio a Pamela Prati, invitandola a non alimentare più la vicenda legata al matrimonio con l'inesistente Mark Caltagirone.

Pamela Prati, dopo aver dichiarato che la sua storia diventerà un film per il quale lavorerà in prima persona, ha ringraziato Costanzo e ha sferrato un attacco nei confronti di tutti i programmi televisivi (superfluo, fare un elencio...) che hanno sviscerato la precitata vicenda in lungo e in largo.

Ecco il suo post condiviso su Instagram:

Stimo poche persone e crescendo il numero è sempre minore. Stimo le grandi menti, quelle brillanti e intelligenti, che parlano al momento giusto e rimangono in silenzio quando serve, per far emergere la professionalità e distinguerla dallo sciacallaggio. Uno di questi è Maurizio Costanzo, una persona autentica e i cui consigli sono esattamente i miei propositi. Sono una soubrette e tornerò a fare quello, non dando modo a programmi, che hanno VIVACCHIATO (termine più preciso non poteva esserci) su una storia per me dolorosa, di continuare a vivere di luce riflessa perché privi di argomenti validi.

Pamela Prati, inoltre, ha dichiarato di non aver gradito neanche gli articoli più recenti riguardanti la sua volontà di un ritorno alle origini ("Oggi sono Paola Pireddu. Sono caduta e ho provato a rialzarmi. Non è stato semplice, e tuttora non lo è, ma quella Pamela non esiste più", dal settimanale Oggi). Per questo motivo, la Prati ha apprezzato ancora di più le parole di Costanzo:

La mia riflessione sulle mie origini viene ancora strumentalizzata per scrivere qualche articolo e riempire qualche pagina di giornale e spero finisca presto. Il dolore non va strumentalizzato e solo grandi uomini sono capaci di gesti di intelligenza, quali anche il silenzio, quali le parole giuste al momento opportuno. Grazie Maurizio.

  • shares
  • Mail