Giulia De Lellis: "Questo libro mi ha stravolto la vita. Stella è stato il mio diario segreto"

Giulia De Lellis orogogliosa della sua prima esperienza come autrice letteraria

Giulia De Lellis, con una serie di Instagram Stories, oggi, ha raccontato come è nata la collaborazione con Stella, l'autrice del suo primo libro, 'Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza'. Questa prima fatica letteraria, per la giovane influencer, rappresenta una tappa importante della sua carriera in continua ascesa:

A primo impatto è una donna molto diversa da me, non sapeva niente del mio mondo, del mio ambiente lavorativo, della mia vita personale, della mia storia. Non mi conosceva. Abbiamo passioni diverse. […] Ho iniziato a raccontarle tutta la mia storia, partendo dal principio. Lei aveva sentito un pochino parlare di me, ma poca roba. È stato bellissimo parlare con lei perché non aveva la più pallida idea di nulla, non era condizionata né influenzata, non aveva nessun tipo di pregiudizio.

L'ex corteggiatrice di 'Uomini e Donne' ha voluto raccogliere un racconto assai fedele alla realtà degli ultimi mesi, senza omettere quei momenti dolorosi che l'hanno fatta diventare la donna realizzata che tutti conoscono:

Per nove mesi, quasi un parto, durante il giorno facevo tante cose. Lei la vedevo una volta a settimana e le raccontavo la mia storia, cosa mi era successo e cosa mi stava capitando. Questo libro mi ha stravolto la vita, mentre lo scrivevo mi sono successe un sacco di cose. La notte, in base al tema che trattavamo, le scrivevo tutto quello che volevo raccontare nel libro. Stella è stata un po’ il mio diario segreto.

Un'esperienza che l'ha arricchita umanamente e professionalmente:

È stato bellissimo, è stato bello anche come lei ha saputo tirare fuori tutte le mie sensazioni e emozioni. Senza invadenza, senza spettegolare o gossippare a riguardo. È stato veramente un percorso per me assurdo, al di là del livello lavorativo e dell’esperienza in sé. Trattare un argomento che ancora non riuscivo assolutamente ad affrontare mi ha dato una liberazione…
  • shares
  • Mail