Cristiano Ronaldo, decadono le accuse di stupro

Per il calciatore portoghese, attualmente in Cina con la Juventus, è la fine di un incubo.

Per Cristiano Ronaldo è ufficialmente finito un incubo risalente a un episodio di dieci anni fa: sul calciatore portoghese cinque volte vincitore del Pallone d'Oro sono decadute le accuse di stupro.

A stabilirlo è stato il Procuratore di Las Vegas, Steve Wofson, per il quale le accuse "non possono essere provate oltre ogni ragionevole dubbio e che quindi non saranno contestati capi d'accusa", dopo aver esaminato la nuova indagine della polizia secondo quanto riferito da Katheryn Mayorga, la donna che l'attaccante della Juventus aveva incontrato nel luglio 2009 mentre era in ritiro negli Stati Uniti ed era passato dal Manchester United al Real Madrid. Il giocatore aveva sempre sostenuto che il rapporto con la ragazza era stato di natura consensuale.  Allo scopo di non sollevare il caso l'ex modella, che aveva 25 anni all'epoca dei fatti, aveva stabilito con i legali di Ronaldo un compenso di 375 mila dollari.

Il mese scorso invece si era parlato di un ritiro delle accuse da parte della donna, ma in realtà il suo legale aveva riferito che il caso era stato trasferito a un tribunale federale. Adesso il calciatore, attualmente in tournée con la squadra bianconera in Cina, potrà tornare a giocare tranquillo.

Foto: account Instagram Cristiano Ronaldo

  • shares
  • Mail