Ivan Cottini: "Mi hanno chiesto di mettermi nud0 per andare in tv"

Minacce di morte, lettere anonime, proposte oscene ad Ivan Cottini

Ivan Cottini sfida la sclerosi multipla a passo di danza. La sua è una storia carica di amore e coraggio, ma non manca il rovescio della medaglia. Il ballerino ha, infatti, raccontato a Fanpage.it di aver ricevuto minacce di morte, insulti, richieste di foto hot in cambio di ospitate e proposte di sesso a pagamento.

In un messaggio vocale risalente alla scorsa primavera, che Ivan ha fatto avere a Fanpage.it, un presunto manager gli chiede di poterlo vedere nudo: "Diceva che mi avrebbe proposto per partecipare a programmi televisivi. Non ho più risposto. La gente non ha ritegno. Quando ho ricevuto quell'audio ero schifato”.

"Ci sono persone che si sono dette incuriosite dal fare sesso con un disabile, mi hanno scritto: ‘Ma tu le gambe le muovi? Riesci a fare sesso? Ti do una somma di denaro'. C'è gente che non si ferma davanti a nulla".

E ancora, il danzatore spiega di aver ricevuto lettere anonime dai toni assai cruenti, delle quali fornisce anche le prove fotografiche: "Mi hanno augurato di morire lentamente mentre mia figlia assiste. Mi hanno scritto ‘Sei una mer**, vedrai che alla fine ti faranno la festa'" e aggiunge "La società non è pronta a vedere malati che sorridono, il malato deve fare il malato".

Cottini spiega come sia la stessa televisione, seppure involontariamente, ad alimentare questo inaccettabile odio: "Ritrarre noi disabili come supereroi in grado di sconfiggere tutto e tutti è sbagliatissimo. Così facendo aizzano sempre di più contro di noi le persone che nella vita si sentono impotenti e quel muro che ci separa diventa sempre più alto. La vittoria è renderci normali agli occhi di tutti".

  • shares
  • Mail