Uomini e donne, Salvatore Di Carlo svela di essere caduto in depressione: "Passai dalle stelle alle stalle"

Il calciatore, marito di Teresa Cilia, cadde in depressione prima di partecipare al programma di Canale 5

Salvatore Di Carlo, intervistato dal quotidiano La Repubblica, ha raccontato di aver sofferto di depressione. Il periodo buio del calciatore risale a qualche anno fa, poco prima della sua partecipazione a Uomini e donne, dove ha conosciuto Teresa Cilia, poi diventata sua moglie:

Una partita terminò con una rissa pazzesca. Fioccarono le squalifiche e per me la mano fu pesantissima: un anno e mezzo di stop e da momento all’altro la vita cambiò. Mi ritrovai svincolato. Un anno e mezzo senza calcio in cui passai davvero dalle stelle alle stalle, del professionismo sfiorai il baratro. Dalle giornate in cui sentivo il telefono squillare continuamente al momento in cui non mi cercava più nessuno. Caddi in depressione.

Salvatore prese parte al programma di Canale 5 proprio durante la squalifica. In seguito riuscì a tornare a giocare a calcio, prima con l’Atletico Catania, poi con il Marina di Ragusa, squadra nella quale militerà anche nella prossima imminente stagione.

A proposito di Uomini e donne, Salvatore ha spiegato:

Dagli spalti mi chiamano ancora Uomini e Donne, i pregiudizi non mancano, ma io voglio riprendermi ciò che mi è stato tolto. Mi stavo rassegnando, volevo cercarmi un altro lavoro, ma ho capito che ho ancora una voglia matta di dimostrare il mio valore. Sarò un folle, ma il mio desiderio è quello di giocare tra i professionisti e dimostrare a tutti che Salvatore Di Carlo non è un personaggio televisivo, ma un calciatore in cerca di riscatto.

  • shares
  • Mail