Tinto Brass ricoverato in terapia intensiva

Malore per il regista 86enne che nel 2010 ebbe un ictus. Ecco quali sono le sue condizioni

Il regista Tinto Brass è ricoverato all'ospedale Sant'Andrea di Roma, in terapia intensiva. Lo si apprende da ambienti ospedalieri. Il maestro del cinema erotico italiano, 86 anni, lunedì scorso, mentre si trovava nella villa di Isola Farnese, ha avuto un malore e la moglie, Caterina Varzi, ha chiamato l'ambulanza. Già nel 2010 Brass aveva avuto un ictus.

La Varzi ha spiegato che il malore ha colpito il marito "dopo una febbre improvvisa" in un "periodo impegnativo, tra mostre da organizzare e nuove pellicole". Interpellata da Il Corriere della sera la signora Brass ha detto che "si tratta di un momento delicato" e che il regista "deve stare sotto osservazione", anche se "è comunque vigile ed è riuscito anche a riconoscermi"

Brass stava lavorando anche ad una nuova versione di «Paprika», suo film erotico degli anni ‘90; ma non solo: da settembre avrebbe voluto aprire la casa di Isola Farnese alle proiezioni di Salon Kitty (1975) a gruppi di studenti «per far capire attraverso il cinema cosa ha fatto "il nazismo dell’essere umano".

  • shares
  • Mail