Morgan rivuole la sua casa ma il nuovo proprietario chiede il doppio dell'offerta, lui lo denuncia

L'artista propone un'offerta all'aggiudicatario della casa pignorata ma lui chiede il doppio dei soldi. "Si è sentito vittima di un tentativo di speculazione e vuole evitare che ciò possa accadere ad altri" spiega il suo avvocato.

Morgan da qualche tempo è protagonista di un'avventura che non trova pace: il pignoramento della sua casa stabilito dal Tribunale di Monza alla fine del 2017 e causato da alcune tasse non pagate. A seguito di ciò si è attivata immediatamente la solidarietà per il cantante che ha trovato conforto nell'aiuto di amici tra cui Vittorio Sgarbi che ha potuto donargli una sistemazione a Sutri dove Sgarbi è sindaco dal 2018.

Oggi un nuovo capitolo della vicenda: Morgan rivuole la sua casa pignorata ma per farlo ha dovuto fare un'offerta al nuovo proprietario che l'ha acquistata, peccato che quest'ultimo abbia chiesto una cifra ben più alta rispetto a quella decisa dal cantante, le contrattazioni a questo punto si sono interrotte bruscamente con la decisione di Morgan di denunciare il nuovo proprietario sentendosi vittima di un tentativo di speculazione.

E' Roberto Iannacone, avvocato di Morgan, a spiegare la vicenda per filo e per segno:

Morgan aveva offerto a questa persona un surplus per riavere la sua abitazione. Grazie all'aiuto di alcuni amici avrebbe potuto riavere un immobile che per lui rappresenta il lavoro di una vita. L'aggiudicatario dell'asta ha rifiutato, chiedendogli oltre il doppio e Morgan ha detto no, ora vuole capire se questa condotta ha rilevanza penale. Si è sentito vittima di un tentativo di speculazione e vuole evitare che ciò possa accadere ad altri.

  • shares
  • Mail