Marco Carta a Selvaggia Lucarelli: "Non parlo di Fabiana Muscas"

Il cantante si difende ma la sua versione continua a non convincere.

Il primo giugno Marco Carta è stato arrestato dalla polizia di Milano per un furto di sei magliette alla Rinascente di Duomo del valore di 1200 euro. Con lui l'amica e fan, l'infermiera Fabiana Muscas.

Il cantante deve affrontare un processo a settembre, ma intanto è andato a difendersi in televisione a Live - Non è la d'Urso. Selvaggia Lucarelli sul Fatto Quotidiano ha ripercorso la vicenda, andando a intervistare il diretto interessato, il quale afferma che le t-shirt non sono sparite e che le aveva lasciate in cassa.

Dice Carta:

"Le maglie rubate erano da uomo, ma non so se sono le stesse che mi sono provato in camerino. Lei mi ha passato la borsa mentre stavo in camerino perché ha detto che le pesava".

Interrogato dalla Lucarelli su Fabiana Muscas, Carta inoltre risponde che non intende parlare di lei, liquidandola come una carissima amica ma non una fan. Infine, aggiunge che ci sta rimettendo fisicamente per questa storia. Il pezzo termina con una serie di perplessità da parte della giornalista, che vede delle coincidenze tra il furto e l'uscita del nuovo disco.

  • shares
  • Mail