Pratigate, Marco Di Carlo: "Ho denunciato"

Pratigate: la denuncia di Marco Di Carlo

Marco Di Carlo, oggi, è intervenuto, a 'Storie Italiane', per raccontare gli ultimi risvolti (giudiziari) del Pratigate. Stamattina, il manager dello spettacolo ha deciso di denunciare la vicenda per tutelare se stesso e la propria figlioletta nelle sedi competenti:

Di Carlo: "La denuncia nasce da dieci giorni di segnalazioni. Sono andato, oggi, in Procura a Roma. Ho esposto la denuncia. C'è un magistrato che la sta seguendo. Volevo tutelare la mia immagine e quella di mia figlia. Ho scoperto che, sabato scorso, è stato utilizzata, da una delle tre protagoniste, attraverso delle Stories su Instagram, come se fosse in una fantomatica chat di Mark Caltagirone. Ho dovuto velocizzare il procedimento".

La foto incriminata, in questo momento, non è stata ancora eliminata dai social:

Di Carlo: "Ora sono arrabbiato perché dopo ormai essere palese il fatto che sia un fake, non capisco perché venga ancora utilizzata. C'è una diffida a non utilizzare più questa immagine e legarla a questa vicenda".

L'immagine della povera vittima (minorenne) è stata data in pasto al popolo del web:

Di Carlo: "Non riesco a capire il profitto nell'utilizzare questa foto con me e mia figlia. Lei è un'ottima ballerina".

Ed una triste conclusione:

Di Carlo: "Non si inventano della storie per avere un ingaggio televisivo".

  • shares
  • Mail