Justine Mattera, brutta caduta in bici con Moser

La soubrette ad oggi appassionatissima di ciclismo è caduta durante la sua ultima gara in bici, qualche giorno fa. Per fortuna niente di grave, ma grandi ematomi su tutto il corpo.

Torna a far parlare di sé ma purtroppo a causa di un brutto incidente Justine Mattera, ex moglie di Paolo Limiti ad oggi molto seguita sui social network e appassionatissima di ciclismo. La soubrette infatti avrebbe collezionato diversi lividi anche importanti a seguito di una grave caduta in bicicletta, nel corso di una competizione ciclistica alla quale teneva molto.

A raccomtarlo, lei stessa ai suoi affezionati followers di Instagram, corredando il tutto con le fotografie dei grossi ematomi coi quali ha dovuto fare i conti nei giorni successivi alla caduta.

Ma a 48 anni si può??!(le sbucciature dico) Come dice Paolo Bettini- "l'asfalto ha sempre il suo perché." Questa volta la colpa della caduta non è stata mia. Mi raccomando, la sicurezza prima di tutto. A volte pure noi sopravvalutiamo le nostre capacità.

Così ironizza sulla sua caduta la Mattera, prima di proseguire spiegando come sia effettivamente andata la sua gara e aggiungendo un piccolo particolare, ossia che con lei stesse pedalando anche il campione Francesco Moser:

“Ma quanta gente può vantare un incidente in bici fatto con Francesco Moser? Oggi la pedalata era difficile, sempre vento contro da Broni a Novi Ligure, io con i miei 46 kg ero stremata all'arrivo. Aggiungi che il gruppo (di solo maschi) andava a 35km/ora. A 3km dall'arrivo Moser voleva insegnarmi il "cambio all'americana". Una tecnica a "catapulta" usata spesso in pista. "Non fa per me" (nonostante sia americana?) è un eufemismo. Ho fatto un volo, ma un volo che pensavo di avermi spaccato gomito destro ed anca destra (avevo sbucciato la sinistra settimana scorsa) Ok. Non l'ho imparato ma non ho pianto nemmeno e con la mia bici (Anche lei con freno a disco compromesso) sanguinanti (see photo) abbiamo finito la pedalata. Non mi dite che non ci sono due senza tre! Francesco mi riparlerà eventualmente?”

Per fortuna niente di grave, anche se le botte sicuramente doleranno per qualche giorno ancora.

  • shares
  • Mail