Pamela Prati, Georgette Polizzi: "Tante bugie alla Toffanin. Ho paura, mi sento debole"

La verità di Georgette Polizzi sulla questione Pamela Prati e l'esistenza di Mark Caltagirone

Georgette Polizzi, intervistata da Gabriele Parpiglia per il settimanale 'Chi', ha finalmente vuotato il sacco sul mistero del matrimonio annullato di Pamela Prati e sull'esistenza del presunto futuro sposo Marco Caltagirone. L'ex protagonista di 'Temptation Island', nelle scorse settimane, aveva difeso, a spada tratta, sui social e a 'Live Non è la D'Urso, le due manager, Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo:

Georgette: "Eravamo nei camerini di Barbara D’Urso, prima di entrare in puntata, Eliana scriveva con un certo “Marco Cal” su WhatsApp e lui rispondeva con messaggi audio. L’ho vista, ho sentito l’audio. Entro in puntata e mi rendo conto che le cose non tornavano. Dopo la trasmissione, in camerino, mi girano le scatole e la met- to al muro. C’era anche Milena Miconi. Le dico che voglio vedere le foto. Eliana mi mostra delle immagini. Ma io non mi fido. Torno a casa, parlo con il mio fidanzato e dico che qualcosa non va. Chiedo a tutte loro un incontro a Roma perché non voglio più metterci la faccia. Volo, quindi, a Roma con Davide, il mio ragazzo, per scoprire la verità ed essere sicura che anche io non sia vittima di un raggiro".

Il racconto della giovane stilista è davvero agghiacciante e sembra far crollare definitivamente il castello di non vertià attorno alle nozze (non celebrate) della showgirl sarda e del fidanzato (fantasma?!):

Georgette: "Arrivati nella capitale c’è anche la Prati che dice di star male, che sta soffrendo di attacchi di panico e ansia. A quel punto chiedo le prove dell’esistenza di Mark una volta per tutte e Donna Pamela mi fa vedere una foto diversa da quella che Eliana mi aveva mostrato in camerino. Resto scioccata. Chi è quell’uomo che manda gli audio alla Michelazzo? Perché mi mostrano due immagini diverse? Non sapevo come reagire. Erano lucide. Faccio finta di nulla. Vado via".

L'intervista a Verissimo, dello scorso sabato, ha spinto Georgette ad esporsi mediaticamente per far conoscere al pubblico i retroscena di un vero e proprio giallo:

Georgette: "Sabato ho seguito Verissimo e ho rivisto la stessa lucidità con cui mi hanno mentito guardandomi in faccia. Mentito sulla vicenda Caltagirone, mentito sulla situazione economica di Pamela, perché io ho visto le carte dei pignoramenti. Incredibile. Vedere Pamela Prati ed Eliana Michelazzo su Canale 5 con quella lucidità mi ha fatto paura. Per questo ho deciso di parlare. Ma devo essere sincera: ora ho paura, mi sento debole. Per loro mi sono esposta. Ho scritto anche sui social: difendevo il loro lavoro perché quando hanno lavorato per me, hanno fatto tutto perbene".

Georgette, ad oggi, teme che questa sua dura presa di posizione possa creare qualche problema all'esterno:

Georgette: "Poi a Verissimo quando ho sentito parlare di acido e di minacce, ho avuto solo dubbi, su dubbi. E anche paura. Però non posso tornare indietro. Ho ricostruito nella mia testa il puzzle. Ciò che mi ha colpito e spinto a parlare sono le bugie dette alla Toffanin, la storia dei pignoramenti che ha negato, le foto diverse di questo marito. Bugie su bugie. Non ce la faccio più. E di tutto quello che ho detto ne ho le prove. Sia chiaro".

  • shares
  • Mail