Caso Pamela Prati, quando Emanuele Trimarchi e Anna Munafò di Uomini e Donne difendevano l'agenzia prima di lasciarsi...

I messaggi pubblicati da Emanuele Trimarchi e Anna Munafò nel 2014.

Emanuele Trimarchi, ex corteggiatore di Uomini e Donne ed ex fidanzato dell'ex tronista del programma condotto da Maria De Filippi, Anna Munafò, è uno dei co-protagonisti del caso Pamela Prati e del suo discusso matrimonio con Marco Caltagirone esploso nelle ultime settimane.

Emanuele, infatti, ha rilasciato un'intervista sul settimanale Chi con la quale ha voluto raccontare la propria esperienza, fortemente negativa, giusto per usare un eufemismo, con l'agenzia Aicos di Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, la stessa agenzia, ovviamente, di Pamela Prati.

Gossipblog ha ripescato nei propri archivi un articolo risalente al 2014, pubblicato durante la stagione televisiva 2013-14 di Uomini e Donne, edizione che vide nascere la breve relazione tra Emanuele Trimarchi e Anna Munafò.

Nel marzo 2014, quando l'ex corteggiatore e l'ex tronista entrarono nella crisi che li portò successivamente a lasciarsi e si trovarono, ovviamente, nella posizione di dover spiegare ai propri fan l'imminente fine della loro storia, ciò che attirò l'attenzione nei loro messaggi pubblicati su Facebook fu la strenua difesa della loro agenzia.

Vi riportiamo di nuovo quei messaggi, iniziando da quello di Emanuele:

Ciao ragazzi eccomi qui a lavoro.. Sempre la stessa persona che avete conosciuto mesi fa'....... Continuo a leggere insulti pesanti e cattivi, io mi domando una cosa... Ognuno di voi ha una propria vita privata? Credo proprio di si... Quindi chiedo gentilmente di rispettare anche la nostra. E quello che forse non riuscite a capire che insultando l'aicos fate del male a persone che non centrano assolutamente nulla e sto parlando di eliana e pamela, anzi vi diro' di piu' tutti questi insulti fanno parte solo della vostra invidia, io sono orgoglioso di avere affianco due persone come loro. Vi ripeto non si sono mai permesse di mettersi in mezzo fra me ed anna incominciamo a distinguere le due cose. Fatevi un bel esame di coscienza e prima di aprire bocca usate il cervello.. Xche le vostre cattivere fanno male.
Spero che capiate grazie
Lele

Questo, invece, fu il messaggio pubblicato dalla Munafò:

Ciao sono Anna , allora , la foto che è stata pubblicata non è recente ma risale ad un anno fa. Io capisco la vostra apprensione,capisco che ognuno di voi si fa mille film,sul chissà cos'è successo.. io non capisco però il perché tutto questo accanimento nei confronti dell'Aicos che è l'agenzia che mi rappresenta. E' vero,in passato non pensavo belle cose,ma le donne che la rappresentano,ovvero Eliana e Pamela, oggi fanno parte della mia vita e non solo per scopi lavorativi,ma perché sono davvero due belle persone e sono entrate nella mia vita..persone che,ho avuto modo di conoscere e di scoprire,che non hanno mai interferito sui comportamenti di Emanuele nel programma e nel dopo programma,anzi ...mi hanno sempre aiutata e sostenuta. E se io sono la prima a pubblicare foto e video con loro è' perché davvero credo in queste due donne. E non mi piace leggere continui insulti rivolti a loro perché offendendo loro offendete anche me. State tranquilli perché non sono triste ci vediamo presto!

Rileggere questi messaggi a 5 anni di distanza, dopo il caso scoppiato in queste settimane, fa sicuramente un certo effetto.

Emanuele Trimarchi, inoltre, è intervenuto anche durante la puntata di mercoledì 8 maggio 2019 di Live - Non è la D'Urso.

In quest'occasione, l'ex corteggiatore, come potete vedere nel video in alto, ha dichiarato di aver ricevuto recentemente anche una telefonata minatoria e, durante l'intervista, ha avuto anche un momento di difficoltà causato dall'ansia.

  • shares
  • Mail