Lele Mora: "Costantino Vitagliano? Grande affetto come un papà e figlio" E su Fabrizio Corona...

Lele Mora contro tutti a Live Non è la D'Urso: da Fabrizio Corona a Costantino Vitagliano

Lele Mora, nel corso della settima puntata di 'Live Non è la D'Urso', si è sottoposta al fuoco di domande dell'Uno contro tutti. Ecco le sue dichiarazioni:


Costantino Vitagliano


Costantino, per me, è stata una bella scoperta. E' un amore nato dal tubo catodico. Se mi avesse seguito e ascoltato, un po' di più, oggi, sarebbe il Costantino di prima. Abbiamo guadagnato tanti soldi, programmato molte cose. Non era un legame lavorativo ma di grande affetto come un papà e figlio.

Gennaro Lillio


Gennaro è un ragazzo che ha avuto una vita molto difficile. Non è entrato nella casa per merito mio. Ha avuto una storia con la Del Santo. Voleva partecipare al Grande Fratello. Oggi può trovare una forma pura.

Fabrizio Corona


Tra me e Fabrizio c'è stata una grande passione e amore. Era bello, pulito. Ha fatto di tutto per lavorare con me. Era molto sveglio. Non tornerei a parlare di cose stupide. Ha un figlio di 16 anni. Le mie cose le faccio a casa mia, non vado a raccontarle al mondo intero. L'ho aiutato, gli ho comprato una casa. La mia famiglia lo sapeva. Sono molto dispiaciuto che sia in carcere. In alcune cose ha esagerato credendo di essere onnipotente.

  • shares
  • Mail