Matrimonio Pamela Prati: i dubbi di Rosa Perrotta, Sara Varone e Angelo Sanzio, le lacrime di Eliana Michelazzo (video)

Le ultime rivelazioni sul giallo del matrimonio di Pamela Prati a Live Non è la D'Urso

Rosa Perrotta, attraverso un video, stasera, è intervenuta, a 'Live Non è la D'Urso', si è voluta dissociare pubblicamente dalle azioni di Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo nell'organizzazione del matrimonio di Pamela Prati.

Tanti ancora i punti oscuri: ad oggi, non si conosce il luogo e la data delle nozze ed il volto del futuro sposo. L'ex tronista di 'Uomini e Donne' vuole uscire, una volta per tutte, da questa storia:

Rosa: "Sono uscita dall'agenzia di Pamela Prati. Ho voluto dissociarmi da questa storia poco chiara. Ero ignara di tutta questa vicenda. Durante la vacanza non ho mai visto parlare al telefono con questa persona (Mark Caltagirone, ndb). C'era il sentore che esistesse qualcosa di strano. Mi sono resa conto che la situazione era imbarazzante".

Eliana, inoltre, respinge qualsiasi accusa di aver architettato delle truffe amorose ai danni di alcuni personaggi del mondo dello spettacolo:

Eliana: "Se io facessi una cosa del genere, mi metterei qui seduta. Ho la coscienza pulita (sul caso Signorini) Le notizie sono false. Nel 2009, ero ad Uomini e Donne da Maria De Filippi come corteggiatrice".

Manuela Villa, invece, era stata invitata alla cerimonia per cantare in Chiesa:

Villa: "Pamela non ha bisogno di tutto questo. E' una persona perbene, pulita. Lei sta credendo all'amore. Perché distruggere il suo sogno?"

Al rientro dalla pubblicità, la manager scoppia a piangere:

Eliana: "Sono stanca è diventato troppo pesante, non abbiamo ucciso nessuno".

Singolare la testimonianza di Angelo Sanzio, secondo cui, Pamela gli avrebbe chiesto di procurargli una sim telefonica, non riconducibile a lei, per 100mila euro. Dopo l'uscita dall'agenzia, Mark Caltagirone l'avrebbe contattato facendogli 'velate minacce'.

Anche Sara Varone è stata querelata dalle due socie della Prati:

Varone: "Ho vissuto un vero e proprio incubo. Eravamo amiche. Mi rendo conto solo oggi, che era tutto finto. Un giorno mi fanno vedere le foto del cugino di Eliana, era bellissimo. Lavorava per Medici senza frontiere. Non vedevo l'ora di scrivermi con David. Ogni volta che lo volevo conoscere a lui capitava qualcosa. Hanno simulato un finto pestaggio. Pamela mi disse che aveva bisogno di qualche soldo. Non avevo accolto, inizialmente, queste sue pressioni. Poi ho ceduto per allontanarmi per sempre da loro. Posso dire, ad oggi, che il mio David non è mai esistito".

  • shares
  • Mail