Asia Argento: "Non me ne frega niente dei soldi, l’importante è mantenere i miei figli"

L'attrice: "Non cerco i riflettori, sono lontana dai pettegolezzi e dalla mondanità"

Intervistata da Rolling Stone Italia, Asia Argento ha fatto un bilancio di quanto le è accaduto negli ultimi mesi, segnato in particolar modo dal caso Jimmy Bennett e dalla conseguente esclusione da X Factor:

Sono stata attaccata da animali feroci, da predatori, persone cattive, spiriti bassi. Penso agli scarafaggi e ai serpenti perché strisciano, stanno in terra, ma sono molto furbi. Per questo mi sono tatuata un serpente, per farmelo amico.

Secondo l'artista figlia del grande regista Dario, le vicende private che l'hanno coinvolta nell'ultimo anno non hanno oscurato la sua carriera, ma "si è spostata l’attenzione dalla creazione, da quello che ho fatto, a una morbosità sul mio privato":

Sono diventata un fatto di cronaca per quello che faccio, le persone che vedo, che mi circondano, che vedono i miei messaggi. Tutto ciò è stato completamente alienante e sfido qualsiasi essere umano. Però anche questo fa parte della longevità del mio mestiere: ne ho viste e ne ho vissute di cotte e di crude, non solo in questo anno.

Quindi ha assicurato di non cercare "assolutamente" i riflettori:

Sono lontana dai pettegolezzi e dalla mondanità. È andata così, l’universo voleva che andasse così.

Ma allora perché se non voleva stare ulteriormente al centro dell’attenzione mediatica, ha accetto di partecipare a trasmissioni televisive come a Non è L’Arena, Domenica in e Live – Non è la D’Urso?

Mi hanno pagato tanto, amico mio. Come potevo sopravvivere, come mamma single di due figli, che mantengo da sola, avendo perso il lavoro – perché l’ho perso – e senza prospettive, sola al mondo? La gente pensa solo al fatto che sono figlia di Dario Argento, ma mio padre è un regista e ha fatto film di genere. Io sono cresciuta nella stessa stanza da letto con le mie due sorelle, mio padre non mi ha mai aiutata. Sono andata a vivere da sola, a diciotto anni, e mi sono sempre mantenuta autonomamente. Non è facile. Quindi, se l’unico introito che potevo avere era andare in tv a raccontare i cazzi miei, non ho nessun orgoglio in questo. Per mantenere la mia famiglia ho fatto di tutto, in questi anni.

Tipo?

Ho venduto qualsiasi cosa, come la mia batteria. Ci tenevo, aveva un valore per me. Non me ne frega niente dei soldi, l’importante è mantenere i miei figli. Quindi ho partecipato a queste trasmissioni per questo motivo, fratello, non te lo nego. Altrimenti non ci sarei mai andata in vita mia.

  • shares
  • Mail