Giuliano Peparini: "Sono un lavoratore compulsivo, ad Amici lavoro anche fino alle 4 del mattino"

Parla il direttore artistico del serale del talent show di Maria De Filippi

In un'intervista concessa al settimanale Chi, Giuliano Peparini, direttore artistico del serale di Amici 18, si è raccontato definendosi un "lavoro-dipendente":

Ad Amici per esempio, inizio la mattina molto presto, sono uno dei primi ad arrivare agli Studios ed esco… Sono sempre l’ultimo ad andare via, anche alle 4 del mattino. Temo di essere un lavoratore compulsivo.

Danzatore e coreografo, Peparini a 16 anni entrò nell'American Ballet Theatre, a 24 era il primo ballerino del Ballet National de Marseille (quando il direttore era Roland Petit), oggi collabora sia con la Compagnia della Rancia sia con il Cirque du Soleil. Fratello di Veronica, docente del talent show di Canale 5 condotto da Maria De Filippi, Peparini ha svelato di aver sofferto molto da ragazzo a causa dell'ostilità del suo quartiere, Colli Albani, a Roma, nei confronti della sua passione per la danza:

Io l’ho vissuta malissimo, ho avuto un infanzia proprio… Ballare era davvero un tabù, oggi pure, ma allora, se facevi il balletto, eri proprio una femmina, finché ho potuto l’ho tenuto nascosto. Mi sono sempre sentito come una formica dentro quel quartiere. E poi io ero il punchball della situazione. Le prendevo. Sempre, sistematicamente. E ne ho prese tante. Per me lasciare l’Italia è stato il modo di tornare a respirare, anche se non era mica tanto semplice neanche negli Usa.

  • shares
  • Mail