Stefano Bettarini: "I reality? Li faccio per soldi"

Reduce dall'Isola dei Famosi, Stefano Bettarini si racconta in una lunga intervista e lo dice chiaro e tondo: i reality li fa solo per guadagnare con la tv.

Torna a parlare della sua esperienza in tv e all'Isola dei Famosi Stefano Bettarini, e lo fa con una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera nella quale lo dice chiaramente: "I reality? Li faccio per soldi".

Nonostante le difficoltà psico-fisiche che Stefano evidenzia di aver dovuto sopportare al Grande Fratello prima e all'Isola dei Famosi poi, non c'è niente che non rifarebbe da capo, anche i diverbi con alcuni 'colleghi' di programma, come Marina La Rosa, con la quale Bettarini non ha mai avuto un ottimo rapporto:

"Non c’è nessuna di queste esperienze che non rifarei, e non ce n’è neanche una in cui farei cose diverse da quelle che ho fatto. Ho provato anche a fare l’inviato, poi sono tornato a fare il concorrente perché volevo rimettermi in gioco, far capire che io sono uno con un profilo molto basso, che non mi sono mai montato la testa. Per quanto riguarda Marina La Rosa, invece, beh... Io le avevo dato della manipolatrice, lei forse si è sentita colpita ed è andata al contrattacco pensando di offendermi. Io non mi offendo, i reality li faccio per divertirmi, innanzitutto, ma anche per guadagnare qualcosa per garantire un futuro di un certo tipo ai miei figli. Andrei anche a pulire i bagni piuttosto che stare a casa a fare nulla. E poi comunque è venuta da me a scusarsi"

In ultimo, Stefano parla dei suoi due figli, Niccolò e Giacomo: "A Niccolò, il grande, è stato chiesto più volte di partecipare a reality o programmi in tv. Io e Simona tendiamo a lasciarli liberi di scegliere, pur ovviamente vigilando e consigliandoli. Ma lui ha detto di non voler andare in uno show come “figlio di”, ma di voler fare un percorso che sia suo, non per il cognome che ha. Insomma, in un mondo in cui da grande c’è chi sogna di fare l’influencer, questa è una dimostrazione che come genitori stiamo facendo con loro un buon lavoro".

  • shares
  • Mail