Mel B, tentato suicidio nel 2014 per le violenze del marito

La cantante aveva sposato l'agente Stephen Belafonte.

In occasione dell'uscita della sua autobiografia Brutally Honest, la cantante delle Spice Girls Mel B ha rivelato di aver tentato il suicidio nel 2014 per sfuggire alle violenze del marito.

L'artista cinque anni fa si era chiusa in bagno ingerendo una compressa di aspirina dietro l'altra fino ad arrivare a circa duecento. Una volta resasi conto che il suicidio sarebbe stata una sciocchezza, aveva deciso di correre in ospedale, salvo poi perdere conoscenza una volta scesa dal taxi.

Mel B aveva scoperto che il marito e agente Stephen Belafonte aveva messo da parte una serie di sex tape contenenti i loro momenti di intimità, in modo tale da poterla ricattare in qualunque momento. Ma il suicidio non sarebbe stata una valida soluzione, tant'è che Mel alla fine ha preferito divorziare, pur dovendo ritirare le accuse di violenza domestica allo scopo di fargli corrispondere l'assegno di mantenimento per la figlia Madison.

  • shares
  • Mail