Mal e il destino segnato da Furia: "Continuai con le canzoni per bambini e rifiutai un brano che poi vinse Sanremo"

Mal: "Nel 1977 dovevo andare a Sanremo, ma dopo il successo di Furia mi dissero di continuare con le canzoni per bambini. Lasciai 'Bella da morire' agli Homo Sapiens, che vinsero"

Una canzone più cambiarti la vita e la carriera. E’ il caso di Mal, che nel 1977 si trovò di fronte ad un bivio. Tornare a Sanremo o continuare col filone dei bambini dopo il clamoroso successo di Furia.

Nel 1977 dovevo andare al Festival – ha raccontato il cantante gallese a Porta a Porta -  il mio discografico mi offrì di cantare una sigla. Dissi ‘vabbè facciamola’. Doveva essere la sigla di un film in bianco e nero, non doveva essere un disco. Invece fu un successo e diventò un disco”.

Furia vendette 1,6 milioni di copie solo alla prima uscita, ma indirizzò da un'altra parte i progetti di Mal.

“Dovetti abbandonare Sanremo, mi dissero di continuare con le canzoni per bambini. Quindi lasciai la canzone agli Homo Sapiens che vinsero con Bella da morire”.
  • shares
  • Mail