Francesco Facchinetti e la moglie Wilma Faissol: le repliche dopo il video pubblicato da Laura Cremaschi

Francesco Facchinetti e la moglie Wilma hanno replicato dopo il video pubblicato dalla Bonas di Avanti un Altro.

Laura Cremaschi, nota al pubblico televisivo per essere la Bonas di Avanti un Altro, ieri sera, ha pubblicato su Instagram un video nel quale abbiamo visto Wilma Faissol, moglie di Francesco Facchinetti, agente e conduttore televisivo, tirarle un bicchiere colmo d'acqua addosso e gettare il bicchiere sul suo tavolo.

Oggi, sono arrivate le repliche ufficiali, sempre tramite Instagram, sia del figlio di Roby Facchinetti che della sua consorte.

Wilma Faissol, spiegando i motivi del proprio gesto, ha dichiarato, tra le altre cose, che Laura Cremaschi avrebbe seguito Facchinetti in bagno per scattare di nuovo un selfie venuto male e che questo gesto ha scatenato la reazione che abbiamo visto:

Se è successo quello che è successo, ci sarà stato un motivo. Lei, era abbastanza palese che ci stesse provando perché durante il selfie gli accarezzava le collane e, quando sono andata in bagno, lei si è messa seduta al mio tavolo, al mio posto, davanti al mio cibo, per parlare con Francesco, gli ha chiesto il numero e gli faceva vedere le sue foto sexy e in bikini. Gli faceva tanti sorrisini... Ed a un certo punto Francesco va in bagno, lei lo guarda, si apre la giacca, sistema il décolleté e lo segue. Lei lo stava aspettando fuori dal bagno con la scusa del selfie venuto male e le ho detto "Oh hai rotto il caz*o!", lei mi ha detto "Sei scandalosa, sei pazza, sto solo chiedendo un selfie!" e mi ha fatto sbroccare, le ho lanciato l’acqua e le ho lanciato il bicchiere sul tavolo. Provate ad inseguire mio marito in bagno, lo rifarei cento volte.

Francesco Facchinetti, sostanzialmente, ha sottoscritto la versione della moglie, citando gli stessi episodi sottolineati dalla moglie:

Ieri, ho preso mia moglie e sono andato a mangiare in un ristorante vicino a casa mia. Sono arrivato e una ragazza, tale Laura Cremaschi, mi ha chiesto di poter fare un selfie solo con me. L’ho fatto e mentre facevo questo selfie mi toccava le collane, mi accarezzava il collo, sono cose che possono succedere e mi sono seduto per mangiare. Ad un certo punto mia moglie va in bagno e lascia la sua sedia libera e questa ragazza si siede al posto di mia moglie. Mi dice che fa l'influencer, lavora in televisione, ha lavorato ad Avanti un Altro e mi chiede una mano. Io, molto gentilmente, le lascio la mia mail. Mia moglie torna dal bagno e lei rimane seduta sulla sua sedia. Poi, se ne torna al posto e mia moglie mi fa il terzo grado, com'è giusto che sia.

Facchinetti, successivamente, ha confermato che l'episodio del bagno è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso:

Ad un certo punto vado al bagno e quando esco, come per magia, c’era lei, Laura Cremaschi, che mi aspettava con il telefono in mano. Mi ha proprio aspettato fuori dal bagno, in una situazione appartata. Siccome ho 39 anni, ho vissuto 25 anni nel mondo delle discoteche e ne ho viste di tutti i colori, una donna che mi aspetta fuori da un bagno con la scusa del selfie mi sembra una situazione alquanto equivoca. Allora tiro dritto, faccio finta di niente e lei mi dice: "Francesco, Francesco! Il selfie è venuto male, ne possiamo fare un altro?". Mia moglie, avendo visto lei che, appena mi ero alzato per andare in bagno mi veniva dietro, si è incavolata come una bestia, dopodiché è accaduto quello che avete visto.

Facchinetti, quindi, ha invitato la Cremaschi ad adire le vie legali se le loro versioni non dovessero combaciare con la sua:

La prima cosa che voglio dire è che, tale Laura Cremaschi, se quello che sto dicendo non è vero, puoi anche denunciarmi tranquillamente, querelami. Seconda cosa, questo è un mio appunto, fortunatamente nel 2019, una donna, per far vedere che vale, non ha bisogno di utilizzare le tecniche che si usavano negli anni '80, '90 o primi anni 2000... Al giorno d’oggi, le donne possono contare sul talento per spaccare nel mondo del lavoro, possono anche evitare di mostrare altre cose perché, realmente, non ce n’è bisogno.

  • shares
  • Mail