Uomini e Donne, Gemma e Rocco, lite in studio dopo la giornata insieme a Torino

Rocco e Gemma, lite dopo la giornata trascorsa insieme a Torino.

Anche oggi la puntata di lunedì di Uomini e Donne si è aperta concentrandosi sul rapporto tra Gemma e Rocco e sull'evoluzione del loro legame. Lei si lamenta un po' della sensazione di vuoto e delle assenze dell'uomo, quando sono lontani.

"Certe volte lui non c'è proprio nella mia vita e questa cosa mi fa paura"

Le telecamere hanno seguito i giorni trascorsi insieme a Torino, tra Rocco e Gemma. Lui confessa: "E' arrivato il momento di dirti il mio amore nei tuoi confronti, sai che ci tengo a te... che voglio farti innamorare di me".

Gemma vuole ritrovare il lato romantico. Insieme passano la giornata al museo egizio di Torino (con battute e riferimenti alla mummia citata da Tina...) e poi la dama entra in studio:

"Sta andando tutto bene, abbiamo passato una bella serata, poi Rocco è ripartito dopo cena. Ci stiamo sentendo, qualche alto e basso, scaramuccia. Voglio essere sicura della conoscenza caratteriale... è importante questa conoscenza tra me e Rocco. Ci sono momenti in cui lo sento vicina, altri in cui lo sento lontana"

La dama ammette che sta prendendo tempo prima di fare "quel passo in più" con Rocco. L'uomo la raggiunge in studio e sottolinea, però, la sua esigenza che la giornata finisse in un modo diverso (e non dopo una cena):

"L'intimità dopo quella giornata l'avrei preferita"

Lui avrebbe accettato anche di dormire sul divano, quella notte, ma lei non era della stessa idea e, piuttosto, avrebbe optato per un albergo. Rocco si innervosisce:

"Con te sono stato coerente, sto a casa tutte le sere, quando mi chiami tu o la redazione. E io non amo stare in solitudine. Sono venuto qua per te. Tu ti devi preoccupare se sono tranquillo!"

Gemma: "Rovini sempre tutto, hai dimenticato una bella giornata a Torino!".

Rocco ammette che sta pensando alcune cose che mai avrebbe immaginato:

"Il primo giorno sono venuto qua per te e mi è stato detto di tutto. Io non lo voglio fare più il tuo cagnolino. Quando sono venuto a Torino, mi avresti potuto dare un cuscino e una copertina e mandare sul divano! Il mio gridare amore nei suoi confronti... e il motivo del mio nervosismo è lei. La seconda cosa è la convinzione che l'accompagna: siccome non siamo legati e lei può permettersi di fare quello che vuole, vorrei mettermi in gioco per il parterre femminile. Vorrei conoscere lei e mettermi in gioco e interagire con altre. Io ho bisogno di una donna, sono solo dal mattino alla sera"

Gemma ribatte, seccata:

"Pretendi che sia lì ad aspettare te a braccia aperte? Ti faceva comodo arrivare fino a questo punto! Era questo che volevi?"

Per Gemma le cose devono venire naturalmente e non perché programmate (vedi il dormire a casa di lei mentre è andata a Torino a passare una giornata insieme):

"Io faccio l'amore con amore!"

Al termine della discussione, Rocco balla con Simona. E Gemma esce dallo studio.

  • shares
  • Mail