Sandra Milo parla a Virginia Raffaele: "Vogliamo incontrarci e abbracciarci?"

L'attrice, risentita dell'imitazione della comica del Sanremo 2017, è pronta a deporre l'ascia di guerra e lancia un appello a Storie Italiane.

Niente da fare, Sandra Milo se l'è proprio legata al dito. Quella imitazione di Virginia Raffaele eseguita due edizioni fa, nel terzo e ultimo Sanremo targato Carlo Conti è un nodo in gola difficile da mandare giù. Lo si nota dalle dichiarazioni fatte a Storie Italiane stamani dove l'attrice, in collegamento dall'esterno del Teatro Ariston, ha commentato le gesta della co-conduttrice della 69ma edizione del festival.

Alla domanda di Eleonora Daniele che le chiede se ci sarà uno spiraglio di pace tra le due artiste, inizialmente storce il naso:

Io non ce l'ho con lei. E' l'attila delle donne, quando imita le donne le distrugge e mi dispiace per loro, mi piacerebbe che alla fine dei suoi lavori citasse il bello che queste donne hanno fatto. Io parlo sempre bene delle donne, un po' meno di Virginia.

Insomma, la Milo pare essere ancora offesa per come è stata 'disegnata' dall'attrice comica, nonostante qualche commento di elogio nei suoi confronti: "Dal punto di vista professionale l'ammiro molto" ma per l'effetto bastone/carota segue subito la frecciata: "Le potrei dare qualche consiglio sullo stile". In studio gli opinionisti difendono la Raffaele provando a giustificarla e sottolineando che l'imitazione è stata fatta per l'iconicità dell'attrice e non per offenderla, ma Sandrocchia (come affettuosamente soprannominata da Federico Fellini) non ci sta e ribatte: "Capisco, ma quando bisogna dire la verità io la dico".

Al termine del collegamento però arriva la svolta, Sandra Milo si rivolge alla telecamera per lanciare un messaggio alla Raffaele: "Virginia! Visto che siamo due donne intelligenti, vogliamo incontrarci e abbracciarci?". Vincerà la pace?

  • shares
  • Mail