Domenica Live, Delia Duran: "Il mio ex marito mi ha picchiata" la replica: "I suoi lividi sono finti" (VIDEO)

Nella vicenda viene chiamato in causa anche Alex Belli che difende la sua nuova fidanzata: "Sono testimone di quello che è successo".

Puntata complicata a Domenica Live. Barbara d'Urso - che oggi ha risposto per le rime al concorrente di Saranno Isolani John Vitale per le offese scritte sui social network - ha ospitato la nuova fidanzata di Alex Belli, Delia Duran.

La modella è in studio per denunciare delle presunte violenze che il suo ex marito avrebbe commesso su di lei. Sono state mostrate alcune forti immagini in cui Delia e l'uomo litigano furiosamente, lei vuole entrare nella casa in cui ha abitato con suo marito per prendere i suoi effetti personali ma, stando a quanto pubblicato nei video visibili anche sul profilo Instagram della ragazza, l'incontro non è andato a buon fine.

Delia mostra i lividi che l'uomo le avrebbe lasciato sul corpo, accompagnando le immagini con frasi del tipo: "Vi faccio vedere come sono stata maltrattata da questo uomo che mi diceva ti amo per 8 anni". Suo marito, sapendo che l'argomento sarebbe stato affrontato a Domenica Live, ha scritto alla redazione per dire la sua versione dei fatti:

Mia moglie Delia è l'ultima vittima malcapitata al fianco del signor Alex Belli. L'ho amata per 8 anni come mai avevo amato in vita mia. Non avevo mai avuto problemi con lei, a tal punto da intestarle una casa da 500 mila euro 9 mesi prima che tutto questo incubo iniziasse. I fatti violenti raccontati da mia moglie non sono mai successi, quei video sono stati artefatti dal Signor Belli e di questo fatto ho le prove.

L'uomo afferma di aver sporto denuncia: "L'unico obiettivo della signora Delia è mettere in cattiva luce me e farsi pubblicità sui social" e ritiene che i lividi mostrati dalla modella siano artefatti, chiamando in causa anche il nuovo compagno della donna, Alex Belli:

Sono finti, forse disegnati dal signori Belli grazie chissà all'aiuto di un truccatore, o forse sono stati addirittura fatti apposta da lui perché Delia potesse mostrare di avere qualche ombra blu. Parliamo del giorno in cui l'avrei picchiata. Dopo aver lasciato il tetto coniugale, Delia tornò a casa nostra per prendere alcuni suoi effetti personali, la vidi molto agitata e decisi di chiamare le forze dell'ordine e così fece anche lei. Faccio anche presente che quando arrivarono le forze dell'ordine, mia moglie si dimenticò di dire loro che era appena stata picchiata e non mostrò alcun segno di percosse. Presunte percosse che invece lei ha poi mostrato in video palesemente contraffatti.

Prosegue accusandola di aver rubato quattro carte di credito a lui intestate per poi spendere 50 euro in autogrill per fare benzina (specificando di avere le testimonianze con le riprese delle telecamere) e spendere altre migliaia di euro in un negozio di borse firmate (sottolineando di avere le testimonianze dei commessi della boutique). L'uomo conclude difendendosi dalle accuse piovutegli addosso:

Mia moglie è stata ingannata con la promessa di qualche lavoro in più nel mondo dello spettacolo. In appena un mese ha deciso di andarsene da casa nostra dimenticando chi sono e chi eravamo. Peso 100 chili e se solo avessi sfiorato mia moglie con un dito si potrebbe immaginare cosa sarebbe successo. Non ci sto a passare come un uomo che picchia le donne.

Delia, dopo aver sentito le parole del marito, continua a rivendicare la sua versione: "Sono sparita da casa perché lui mi ha picchiata". Alex Belli tirato in ballo nel caso, replica all'uomo:

Delia è stata derubata, picchiata, ha trovato una persona che abita con un'altra donna. Uno può dire tutto quello che vuole, è stata fatta una denuncia, lei è andata all'ospedale per fare tutte le analisi ed è tutto allegato in una denuncia di 15 pagine. Sono testimone di quello che è successo.

L'uomo è stato invitato in studio per parlare della vicenda.

 

  • shares
  • Mail