Kevin Spacey a processo: rischia fino a 5 anni ma si dichiara innocente

Kevin Spacey avrebbe molestato un adolescente in un piano-bar. Ha preso vita il processo contro il divo.

Dopo esser trionfalmente tornato sui social durante le feste di Natale, con un video meta-televisivo tra finzione e realtà presto diventato virale, Kevin Spacey è finito alla sbarra.

Denunciato da decine di uomini per presunte molestie sessuali, l'ex divo di House of Cards si è presentato in tribunale a Nantucket davanti al giudice Thomas Barrett, nello stato del Massachusetts, con l'accusa di aver molestato un 18enne, nel 2016, in un bar. L'attore, due volte premio Oscar, si è dichiarato innocente, ma nel dubbio lo stesso giudice gli ha ordinato di non avvicinarsi alla vittima.

A denunciarlo il padre dell'adolescente, Heather Unruh, ex anchor della tv di Boston secondo cui Spacey avrebbe allungato le mani sul figlio, approfittando della folla che assiepava il piano-bar e dopo avergli ripetutamente offerto drink. Il giovane mentì a Kevin, asserendo di avere più di 21 anni (limite minimo per poter comprare e bere alcool negli States), fino alle presunte molestie che la vittima avrebbe ripreso con il proprio smartphone.

Se condannato, l'attore rischia fino a 5 anni di carcere e l'obbligo a registrarsi come molestatore sessuale.

  • shares
  • Mail