Vecchioni: "La vittoria a Sanremo mi ha regalato popolarità. Prima la gente pensava fossi triste e noioso"

Roberto Vecchioni ricorda a La mia passione la vittoria a Sanremo: "Sentivo di avere una canzone importante. Mi emozionai tantissimo perché sentii la popolarità. Prima la gente pensava che fossi triste e noioso"

Quando Morandi mi chiese di andare a Sanremo non avevo niente in mano”. Roberto Vecchioni torna con la mente al Festival di Sanremo del 2011 che lo vide trionfare con il brano "Chiamami ancora amore".

Un racconto a cuore aperto raccolto dal programma La mia passione, durante il quale il cantante ha ripercorso le fasi della sua partecipazione alla kermesse.

“Mi venne in mente in un albergo di Roma. Sentivo che sarebbe stata una canzone importante molto prima di andare sul palco. Quando l’ho fatta ho sentito che era una canzone da Sanremo”.

Vecchioni riuscì a battere a sorpresa il duo Emma-Checco dei Modà, favorito alla vigilia:

Quella sera lì mi sono emozionato tantissimo perché ho sentito la popolarità. Mi dicevo ‘non voglio andarci, non è roba mia', poi ci sono andato e ci sono cascato. E’ stato importante per me e per la mia carriera. Mi ha conosciuto un sacco di gente che prima pensava che fossi triste e noioso. In realtà non sono triste e noioso, io sono allegro”.
  • shares
  • Mail