Asia Argento: "Ho chiuso con Fabrizio Corona e col #MeToo, il gossip mi fa orrore e non esco di casa per non essere fotografata"

L'attrice e regista fa marcia indietro sulla storia con l'imprenditore e dichiara conclusa la sua esperienza con la lotta femminista.

La bolla è scoppiata. Niente panettone per Asia Argento e Fabrizio Corona, che a un mese dai primi baci hanno deciso di interrompere la loro relazione. La figlia del maestro del brivido italiano si è raccontata ai microfoni de La Repubblica, rivelando il motivo che l'ha spinta a fare marcia indietro con l'imprenditore. Alla base della rottura la necessità di recuperare la propria privacy, persa negli ultimi mesi per gli scandali sessuali che l'hanno coinvolta, e le pressioni della televisione:

Il gossip mi fa orrore, non mi riguarda. Ho vissuto sempre in maniera riservata. Non esco per non essere fotografata, non mi dà eccitazione che la gente faccia speculazioni sulla mia vita privata. Quando ho visto le speculazioni sul nostro rapporto, su un fantomatico contratto, perfino il mio ingaggio all'Isola dei famosi, ho capito che non potevo accettare la piega che stava prendendo la cosa sui media e ho deciso di chiudere con Fabrizio.

Cause di forze maggiori, nonostante sia lecito pensare che Asia Argento potesse immaginare bene sin dall'inizio la portata mediatica che la storia con uno dei protagonisti più chiacchierati della cronaca rosa avrebbe avuto:

Un addio senza alcun risentimento, perché in quel breve periodo Fabrizio mi ha portato il sorriso. Mi ha fatto del bene, non penso assolutamente male di lui né che sia una persona cattiva o che mi abbia usato. [...] Prima di diventare una cosa da rotocalco, ho detto con garbo: preferisco finirla qui.

Sulle colonne del quotidiano, l'attrice e regista è voluta tornare a parlare anche della discussione consumata a colpi di tweet con la madre Daria, contraria alla relazione della figlia con Fabrizio Corona:

Ho trovato allucinante che lei pubblicasse dei miei messaggi privati, senza però dire quello che lei aveva scritto a me, da giorni. La perdono perché sono sicura che l’ha fatto perché mi vuole bene, però se vuoi bene non fai questo a tua figlia, quando tutti già mi criticavano. Mi ha sbeffeggiato, ferito.

Per quanto riguarda la sua collaborazione col movimento femminista #MeToo, l'Argento ha dichiarato di voler mettere da parte il suo ruolo da attivista:

Questo capitolo per me è chiuso. Il mio contributo l'ho dato. Devo pensare alla mia vita che è stata molto scossa.
  • shares
  • Mail