Gli uomini hanno bisogno di curve, intese come tette ovviamente. Questo era il grido disperato di Melita Toniolo alla sfilata di moda del marchio “Mafiawear“.
Non scendo nel merito se chiamare un marchio di abbigliamento Mafiawear sia una cosa orrenda, di cattivo gusto o semplicemente senza senso ma mi concentrerò ancora una volta sulla Diavolita.

Melita alla sfilata è passata da un vestito rosso fuoco, tanto per cambiare, ad uno verde acido che ad un certo punto, grazie ad uno strategico bocchettone dell’aria, si è alzato stile Marilyn Monroe mostrando le gambe, ed anche qualcosa in più, della Toniolo.

Ma non solo. Come nella miglior tradizione dell’alta moda, a fine sfilata ha rilasciato un’avvincente intervista dalla quale apprendiamo che lo stile preferito della ragazza è elegante ma con una punta di sensualità e che purtroppo della settimana della moda di Milano ha visto poco perché in questo periodo è troppo occupata (non specifica a fare cosa…). Infine, in merito alla polemica sulla magrezza dell’ultima Miss Italia, si esprime così: “non sono mica anoressica io, guarda qua che curve“. Non a caso Platinette, che presentava la sfilata, l’ha definita una latteria ambulante…

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Attualità Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più