Ilenia Pastorelli: "L'amore? Sto bene anche da sola"

Ilenia Pastorelli, protagonista di 'Cosa fai a Capodanno', ha imparato a vivere bene con se stessa

Ilenia Pastorelli, protagonista al cinema con la commedia “Cosa Fai a Capodanno"  è intervenuta la scorsa notte ai microfoni de “I Lunatici" su Rai Radio2: "Se il mio compagno mi proponesse lo scambio di coppia gli darei un calcio sui testicoli. A parte che il fidanzato non ce l'ho, ma non sono ancora per certi tipi di coreografia".

L’attrice romana, ha parlato del film in uscita e del suo modo di vivere il rapporto di coppia. "Credo ancora nell'amore candido e puro tra due persone e voglio rimanere incantata così per un po' di tempo. Nel rapporto con gli uomini sono molto esigente. Io di mio, da sola, ho trovato il mio centro. Sto bene anche da sola, ho trovato il mio equilibrio, se instauri una relazione con un'altra persona è per stare meglio, non peggio”.

“Cosa fai a Capodanno” parla di un gruppo di scambisti che decide di trascorrere la notte di Capodanno in una baita di montagna: “Ci sono varie coppie che non si conoscono invitate a una festa tramite Internet, l'intenzione è quella di fare, in gergo, un'ammucchiata. Poi ci siamo io e Luca Argentero, che interpretiamo Mirko e Iole, che siamo gli unici due non invitati, presenti nella casa per altri motivi”.

Il trailer del film è stato lanciato su Porn Hub: "Quando l'ho saputo sono rimasta un po' così, visto che nel trailer è presente il mio sedere in bella vista, quindi ho pensato mamma mia, chissà i film che ci faranno sopra. Speriamo di no. 'Cosa fai a Capodanno' in realtà parla di altre tematiche, è presente la questione del sesso ma si fa riferimento anche a molto altro".

Dopo alcune esperienze come modella Ilenia Pastorelli arriva alla notorietà nel 2011 partecipando al Grande Fratello, ma il successo giunge quando viene scelta come protagonista del film “Lo chiamavano Jeeg Robot” per il quale riceve un David di Donatello come migliore attrice: "Il successo non è una cosa reale, è una cosa che percepiscono gli altri. Ho gli stessi amici e faccio la stessa vita di prima. Qualcosa di strano accaduto negli ultimi tempi? Per un periodo un ragazzo si vestiva da alieno, con la carta stagnola, veniva sotto casa e diceva che gli alieni gli avevano raccontato che ci saremmo dovuti sposare. All'inizio ci ho parlato per capire di cosa si trattasse, poi ho chiamato chi dovevo chiamare e non è più venuto, ha capito che non ero io la prescelta".

Nei sogni di Ilenia bambina non c'era il cinema: "Da piccola volevo arredare le barche. Vengo da una famiglia povera, anche se non mi ha mai fatto mancare nulla. Di certo non avevamo la barca. Da piccola, avrò avuto massimo 8 anni, andammo al mare, in Sicilia. C'erano tutte queste barche e mia madre mi disse 'per averla ci vogliono un sacco di soldi'. Per me divenne una sorta di sogno”.

In chiusura alcune considerazioni sui suoi partner cinematografici fino ad oggi: "Claudio Santamaria in 'Lo Chiamavano Jeeg Robot lo definirei talentuosissimo. Carlo Verdone in Benedetta Follia divertentissimo, è un maestro. Luca Argentero in Cosa fai a Capodanno invece è sorprendente. Fa un personaggio diverso rispetto a quelli interpretati fino ad oggi. Ha fatto un personaggio negativo dall'inizio alla fine, che non si redime mai, quando di solito ha sempre fatto personaggi positivi. E' stato una sorpresa per me".

  • shares
  • Mail