Emma Marrone sui diritti civili: "La diversità va affrontata con educazione"

La cantante interviene sul Corriere della Sera a pochi giorni alla pubblicazione del nuovo progetto discografico.

Recentemente Emma Marrone è tornata nelle radio con un nuovo singolo, Mondiale, che anticipa la riedizione del suo ultimo album Essere Qui, che si intitolerà Essere Qui - Boom Edition. Il progetto discografico prevederà anche la pubblicazione di un magazine scritto dalla stessa cantante, ricco di contenuti speciali, fotografie dal tour e tratte dal servizio fotografico di Toni Thorimbert.

La cantante nata a Firenze, ma simbolo della cultura pop salentina, si è raccontata a cuore aperto sulle colonne del Corriere della Sera, tornando a parlare anche della grave malattia che l'ha colpita alcuni anni fa e che le ha permesso di imparare quanto un grande dolore possa essere fonte di crescita:

Penso che sia necessario educare le nuove generazioni al valore della sconfitta. Io non voglio essere prima, voglio essere felice. In questo disco mi sento felice e non omologata.

Tra le immagini presenti nella rivista contenuta nella riedizione speciale di Essere Qui, anche quella della cicatrice segnata dall'operazione per la rimozione del tumore alle ovaie:

È la ferita che mi ha fatto meno male, la cicatrice indica che il male è stato tolto. Il male che resta dentro, ad esempio, è quello che viene dalle parole scagliate con irruenza.

Nei mesi scorsi, la cantante è finita al centro di alcuni articoli di cronaca rosa che sostenevano che Emma non fosse eterosessuale. Alla smentita dell'artista sono seguite parole di supporto alla comunità LGBT, bersagliata quotidianamente da offese, attacchi e pregiudizi; così, alla domanda sui diritti civili spesso negati, Emma ha risposto:

Cerco di sensibilizzare chi mi segue. Qualcuno mi scrive che si sente meno solo perché la pensiamo allo stesso modo. La diversità va affrontata con educazione, fin dalle scuole materne, altrimenti di troviamo di fronte a quei casi come la bimba insultata poli perché di colore.
  • shares
  • Mail