Sonia Bruganelli: "La gente giudica se glielo permetti di fare, io non metto la mia vita sui social"

Le dichiarazioni della moglie di Paolo Bonolis, intervistata da Eleonora Daniele a Storie italiane

È diventato il mio migliore amico perché sono cresciuta con lui. Mi sono evoluta. Lui tollera il mio carattere. Lui è il più forte, resiste. Viviamo serenamente le nostre singole vite assieme.

Così Sonia Bruganelli ha raccontato come è iniziata la storia d'amore con il marito Paolo Bonolis nel corso di un'intervista rilasciata a Eleonora Daniele nel suo programma Storie italiane in onda tutte le mattine dal lunedì al venerdì su Rai1. La moglie del conduttore di Avanti un altro e Ciao Darwin ha poi parlato anche del suo ruolo di mamma:

Ho scelto di fare tre figli in maniera un po' azzardata. Dopo ti rendi conto che ogni figlio ha una sua realtà, un carattere. Devi essere mamma in maniera diversa con ognuno di loro. Ho scelto di lavorare ma li seguo tantissimo.

Quindi, a proposito degli haters che sui social la prendono di mira per il suo stile di vita agiato che non nasconde:

La gente giudica nel momento in cui dai la possibilità di farlo. Ho sempre voluto gestirmi in silenzio. I social ormai sono diventate delle cartelle cliniche delle persone. La mia vita non la metto sui social. La mia vita reale la do a chi voglio. Il mio lavoro è un altro, io faccio l'imprenditrice, lavoro con altro tipo di dinamiche.

Infine, interpellata sul rapporto con gli altri figli del marito:

Siamo diventati una famiglia allargata. Me la sto godendo adesso. Con gli altri due figli di Paolo passiamo il Natale e le vacanze assieme. Adesso sono più consapevole nel gestire il loro rapporto con lei. Siamo diventati molto amici, ci sentiamo su Instagram.

  • shares
  • Mail