Luigi Mastroianni si racconta con il fratello Salvo: "La diversità non mi spaventa, lui è il mio maestro di vita"

Il tronista di Uomini e Donne racconta il suo rapporto speciale con il fratello Salvo.

Chi segue le avventure social di Luigi Mastroianni già lo conosce: Salvo, amatissimo fratello del tronista di Uomini e Donne, si è prestato ad una lunga intervista doppia al magazine del programma di Canale 5, in cui ha parlato del rapporto col fratello e del suo percorso all'interno del dating show.

Salvo, lo saprete, è affetto da sindrome di down, e questo ha reso Luigi particolarmente protettivo nei confronti del fratello: quando il suo profilo Instagram era "aperto" Luigi condivideva tantissimi scatti della sua quotidianità con l'adorato familiare, del quale parlò approfonditamente anche con Sara Affi Fella l'anno scorso, quando era lei ad essere una tronista e lui il corteggiatore.

Ecco alcuni stralci dell'intervista doppia dei due Mastroianni:

Mi ricordo quando è nato e i miei genitori lo hanno portato a casa. L’immagine della sua culla è impressa in maniera indelebile nella mia mente. Le sembrerà strano ma ricordo perfettamente, anche se ero molto piccolo – ho solo due anni e mezzo in più – la seconda notte in cui ha iniziato a far parte della nostra famiglia. Io ho insistito per dormire con lui nella culla. Me lo ricordo come una notte speciale.

Interrogato sulla malattia del fratello, Luigi ha raccontato come ha imparato a convivere con questa sindrome:

Quand’ero piccolo, facevo spessissimo delle domande a mia madre ma non sul fatto che fosse diverso da me. Le chiedevo perché fosse così spesso in ospedale. Non mi è mai stato fatto un discorso sulla sua diversità. Negli anni ho capito da solo del perché avesse tanto bisogno del nostro amore. Salvo è al centro delle nostre vite. Se oggi sono questa persona lo devo solo a lui. Lui è il mio maestro di vita. Insieme a lui ho imparato a gioire per le piccole cose, a pronunciare parole soppesate, a esprimere un pensiero sensato, a essere felici per tutte quelle cose che per noi normodotati sono la normalità.

Dopodiché l'intervistare ha posto qualche domanda proprio a Salvo. Ad esempio gli ha chiesto il momento più divertente vissuto insieme e la sua opinione riguardo il fratello:

Luigi è bravo e tranquillo, anche se a volte fa il monello e mi sgrida. Insieme ci divertiamo tantissimo. Mi sono divertito molto quando siamo andati in Grecia e poi, tutti i sabati, quando mi porta in discoteca. Lui è sempre nel mio cuore, per me c’è sempre.

Ovviamente i tre poi discutono dell'esperienza di Luigi all'interno del programma. Salvo commenta così il suo rapporto con le "corteggiatrici" del fratello:

Io sono un po' geloso di lui ma tanto so che sarà sempre con me. È impossibile che trovi una ragazza che non mi piaccia.

Il discorso quindi è scivolato sulle difficoltà che Luigi potrebbe avere nel costruirsi una famiglia, avendo l'impegno di badare sempre a Salvo. Ecco le parole del tronista:

Parto dal presupposto che se una donna sta con me deve avere dei valori e una grande sensibilità. Mio fratello è una parte importante della mia vita. Le diversità sono fonte di bellezza. Se fossimo tutti uguali non saremmo più capaci di stupirci davanti a qualcuno di diverso da noi. Spesso la diversità mi affascina e a volte mi appassiona, e la vado proprio a cercare. Anni fa ho seguito un ragazzo autistico che aveva difficoltà a scuola.
  • shares
  • Mail