Jasmine Carrisi a Domenica Live: "I miei genitori non mi hanno fatto pesare di essere una 'figlia di'" (video)

La 17enne figlia di Al Bano e Loredana Lecciso ospite nella trasmissione di Barbara d'Urso

Occhi che spaccano la telecamera, un volto angelico ed un sorriso ipnotizzante. Jasmine Carrisi, 17enne nata dall'unione di Al Bano e Loredana Lecciso è stata ospite nello studio di Domenica Live, intervistata da Barbara d'Urso ha voluto raccontare il suo rapporto con i suoi genitori. Come sappiamo sia il cantante di Cellino San Marco che la showgirl sono delle celebrità ma per la giovane ragazza non sembra un problema:

I miei genitori non mi hanno mai fatto pesare essere una 'figlia di', quindi ho vissuto come tutti i bambini. La mia infanzia è stata divertente. Mi piaceva molto disegnare e lo facevo spesso. Fin da quando ero piccola mio padre mi portava in giro con lui ai concerti ed era divertente.

Un rapporto tra figlia, padre e madre che è tenuto forte dall'affetto, ma l'età giovane della ragazza richiede ancora delle misure restrittive:

Mio padre è quello che controlla di più ma entrambi sono tranquilli ma con delle regole fisse. Devo rispettare i patti: essere puntuale e andare bene a scuola. A scuola vado abbastanza bene, rispetto i patti e sono puntuale.

Non ci sono attriti con il resto della famiglia, anzi, Jasmine nonostante le distanze mantiene un legame amichevole:

Il rapporto con le mie sorelle è molto amichevole. Nonostante abitiamo in diverse città comunque ci vogliamo molto bene. Il rapporto con mio fratello Bido è come quello che tutti hanno: terribile - dice ironicamente - ci diamo fastidio a vicenda, scherzando, ma sotto sotto c'è complicità.

La giovane ragazza matura col tempo e in prospettiva della sua crescita, sogna di impegnarsi socialmente nell'aiutare le persone bisognose. Con lei c'è anche sua madre, Loredana Lecciso. La bionda showgirl ha raccontato i passaggi più importanti della gravidanza che 17 anni fa l'ha portata alla nascita di Jasmine:

Io e Albano abbiamo cercato sin da subito di avere un bambino, volevamo mettere al mondo un figlio. La mia gravidanza non è stata facile, ci sono state delle complicanze all’inizio. Io sapevo che comunque Jasmine ce l’avrebbe fatta anche se c’è stato il rischio di perderla. Sapevo che sarebbe uscita una bambina bionda con gli occhi azzurri e così è stato. Oltretutto nessuno era a conoscenza della mia gravidanza, a parte Albano. Mio padre è medico e non ho potuto nemmeno condividere la notizia con i suoi colleghi e dunque inizialmente ho fatto tutto da sola. Alla fine, però, è andato tutto bene e sono stata felicissima
  • shares
  • Mail