Diletta Leotta: "Le foto hackerate? Serve una legge per regolare questo campo"

La giornalista torna sullo "scandalo" del 2006.

Correva l'anno 2016. Un hacker era riuscito a impossessarsi della password dell'iCloud di Diletta Leotta, era riuscito a scaricare delle immagini "intime" della giornalista in rampa di lancio sui canali Sky e le aveva date in pasto al popolo dei social. Ne era nato uno "scandalo" di cui la stampa aveva parlato per mesi, con la giovane conduttrice decisamente amareggiata e arrabbiata.

Ora, intervistata dal giornalista Piero Degli Antoni sulle pagine de La Nazione, la prossima conduttrice del docu-reality Il Contadino Cerca Moglie (dal 17 ottobre su FoxLife) è tornata a dire la sua sull'argomento. "Si deve insegnare ai giovani un uso corretto dei social e del cellulare?", le chiede il giornalista.

"Credo sia fondamentale, visto che ormai mia nipote, che ha 6 anni, utilizza lo smartphone molto meglio di me. Io l’ho avuto tardi, verso i 18 anni, in caso di necessità me lo prestava mio padre. L’altro giorno mia nipote mi ha mandato una Instagram Story dal cellulare di mia madre. È quindi necessario che ci sia un’istruzione adeguata sul tema. Penso che sia necessaria non solo una legge per regolare questo campo, ma anche una comunicazione sui rischi che corrono i ragazzi sulla Rete", la risposta di Diletta.

  • shares
  • Mail