Gf Vip 3, il velino Pierpaolo Pretelli parla del collega Elia Fongaro

I due ragazzi di Striscia la notizia entrambi protagonisti di un reality show.

Erano stati annunciati come la grande novità di un'edizione di Striscia la notizia di qualche anno fa - quella condotta da Michelle Hunziker e Virginia Raffaele - ma non ha avuto molta fortuna l'idea di portare dei velini al tg satirico di Antonio Ricci: Elia Fongaro e Pierpaolo Pretelli attualmente sono alle prese con due reality. Uno è impegnato al Gf Vip 3, l'altro è tra i tentatori di Temptation Island Vip.

Pretelli ha voluto parlare del collega in una Instagram Story:

In questa settimana molte persone mi hanno fatto domande in merito al mio ex collega di Striscia la Notizia ed attuale concorrente del GF VIP (il biondo, che ora biondo non è) Elia Fongaro! Pare che nella Casa abbiano notato il suo carattere molto difficile. Con Elia ho condiviso forse i momenti più belli e spensierati della mia vita. Due caratteri totalmente diversi, i nostri. Forse per quel motivo si andava d’accordo i primi anni. Le prime impressioni erano di un ragazzo presuntuoso, egocentrico all’ennesima potenza e spocchioso! Mette questo muro solidissimo che lo rende insensibile e privo di emotività. Le persone che lo conoscevano mi dicevano tutti la stessa e identica cosa: ‘Ma che antipatico’. Io ho conosciuto ovviamente un Elia diverso. Un Elia sensibile, empatico e pronto ad aiutarti quando avevi bisogno! Era diventato un fratello con la F maiuscola.

I due hanno avuto dei problemi, poi per fortuna risoltisi:

Alcuni episodi però, durante il nostro percorso, ci hanno allontanato dalla vita reale e dai social. Abbiamo litigato e per due anni non abbiamo avuto alcun dialogo! Ho vissuto questo allontanamento con tanto amaro in bocca. Mi dispiaceva, perché forse ero uno dei pochi che era riuscito a scovare le vere qualità di Elia. Ripeto: era un fratello”.

Poi la decisione di Elia:

Ma un giorno, esattamente qualche mese fa, mi arriva un suo messaggio, nel quale mi chiede di voler parlare. Ovviamente lo chiamo. 1 ora e 20 minuti sono bastati a chiarire tutte quelle pagine nere tra di noi. E per quegli attimi di vocale avevo dimenticato quei due anni. Ci siamo confidati di tutto! Quindi Eli, sai che dopotutto sono ancora dalla tua parte.
  • shares
  • Mail