Rosy Chiarelli, storica presenza fissa del pubblico parlante di Uomini e Donne, per la prima volta, a distanza di anni, sulle pagine della rivista ufficiale del programma di Maria De Filippi, ha commentato la storica lite con l’ex acerrima rivale Tina Cipollari:

C’era una persona del programma – di cui non mi va di fare il nome – che raccontava a Tina che io parlavo male di lei, cosa per altro non vera. Così quella volta lei intervenne e mi attaccò duramente. Mi attaccò ed io risposi citando la storia del calendario del marito. Diciamo che non mi sottraggo quando penso di avere ragione. Sono fumantina, dovrei contare fino a 10 prima di parlare ma se una cosa non mi sta bene, la devo dire.

Tra le due donne, sono volate parole forti ma, una volta spente le telecamere, hanno deciso di mettere tutto da parte per ricucire lo strappo:

Ci siamo viste fuori dallo studio e abbiamo chiarito.

La vulcanica vamp aveva apostrofato Rosy con il nomignolo di ‘pizzettara’:

Ma no, figuriamoci. Mi dava della pizzettara ma per la verità io non so nemmeno come si faccia una pizza. In Pizzeria stavo solo alla cassa.

Di pizzerie, si è scoperto, infine, che la Chiarelli, all’epoca, non ne possedeva sette come supposto da Tina:

No, solo una. Ogni tanto la gente mi ferma e mi dice: ‘sono venuto a mangiare nella tua pizzeria ma non c’eri’. In realtà non ci sto da 10 anni e poi, da quando mio marito è mancato, l’attività la gestiscono i figli di mia sorella.

Fonte | Uomini e Donne Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto