Fulvio Abbate contro Chiara Ferragni: "È lo spettro dell'insignificanza". Fedez replica

Il rapper dipende la futura moglie dall'attacco dello scrittore: "Perché perdi tempo ad analizzare una cosa che reputi insignificante?"

fulvio-abbate.png

Intervistato da Radio Cusano Campus, Fulvio Abbate ha attaccato Chiara Ferragni:

Mi fa orrore. Mi piacciono di più le povere standiste del parmigiano, quelle che nel supermercato ti invitano ad assaggiarlo, o le varie miss tappa delle gare ciclistiche, che non questa ragazza che ha dietro tutta un'organizzazione familiare. Ma in quale stand lavora Chiara Ferragni? Ma le avete viste le foto del figlio? Non ha la faccia quel bambino, ha il bancomat al posto del volto. Ha milioni di follower? E sti ca***! Che ca*** me ne importa, è lo spettro assoluto dell'insignificanza.

Parole durissime che hanno provocato la reazione di Fedez, futuro marito della Ferragni. Il rapper ha replicato così allo scrittore:

Il virtuoso pensatore Fulvio Abbate asserisce che Chiara Ferragni gli è indifferente eppure continua a sprecare righe su righe su di lei, paragonandola a uno stand dell’Expo e della merce d’esposizione. Complimenti! Perché perdere tempo, nei tuoi voli pindarici, ad analizzare una cosa che reputi insignificante, paragonando una donna a della merce messa in vendita? Probabilmente i vostri editori, quando scrivete di Chiara Ferragni, sono contenti perché quando parlate dei misticismi e del significato della vita non vi caga un ca** di nessuno e quindi siete voi che vi abbassate così tanto per così poco.

Puntuale la contro-replica di Abbate:

Caro Fedez, non esiste soltanto un capitale economico, ma anche delle idee, della fantasia. In quello che la tua compagna produce non ci sono idee, non c'è fantasia. C'è il nulla. Perché non imparate cos'è la fantasia? Lo dico senza cattiveria. Chissenefrega se avete i soldi, ca** vi servono se non avete fantasia.

  • shares
  • Mail