Davide Tresse chiede a Georgette Polizzi di sposarlo

Sulle pagine del settimanale DiPiù

georget.png

Georgette Polizzi, diventata famosa dopo Temptation Island, sta attraversando un periodo non facile, e pochi giorni fa aveva pubblicato sulle pagine del settimanale DiPiù una lettera, indirizzata al fidanzato Davide Tresse, per sfogarsi del fatto di essere stata colpita dalla sclerosi multipla. Davide ha deciso di rispondere a Georgette, sempre sulle pagine della rivista, per ribadirle che le resterà vicino ed è anche pronto a un passo più importante...

La lettera è piena di parole significative:

Mia cara Georgette, mai nessuno, figuriamoci quella brutta malattia che ti ha colpito, potrà staccarmi da te. Mai e poi ma ti lascerò, anzi. Preso da una forza di volontà che solo tu hai saputo trasmettermi, e come durante una partita a poker con la vita, io ho addirittura deciso di rilanciare e ti dico, esortandoti: Georgette, sposiamoci! Tu dirai ‘Questo è impazzito!‘, e lo diresti anche con una giusta cognizione di causa visto che io sono sempre stato piuttosto scettico nei confronti delle nozze. Ho sempre pensato che non avessimo bisogno di mettere nero su bianco, con un contratto, il nostro amore. Ma ora… Be’, ora è un po’ diverso. Io non voglio assolutamente perderti ma voglio assicurarmi di poterti essere accanto sempre, con la speranza che la vita ci torni a sorridere

Davide racconta di quanto sia stato difficile scoprire della malattina, anche perché la fidanzata ha avuto un'infanzia non facile. Ma è pronto a starle vicino:

Lo so bene che non hai un raffreddore, lo so bene che sei ammalata ma ti prego, non voglio più sentirtelo dire. E smettila di “vergognarti” se devo prenderti in braccio per sistemarti sul divano o se hai bisogno di aiuto per le cose più semplici. E’ normale, amore mio, e io lo faccio più che volentieri. […] E’ normale, in una coppia che si ama, che l’uno si prenda cura dell’altro. Lo dice anche la formula del matrimonio no? In salute e in malattia. Ogni tanto ti vedo triste, leggo nei tuoi occhi una sorte di arrendevolezza verso il destino funesto che ti ha colpito ma tu devi reagire sempre e non devi preoccuparti per me.

La lettera si conclude con un invito esplicito: Georgette, sposami! Accetterà?

  • shares
  • Mail