Miss Italia 2018, Patrizia Mirigliani: "Le ragazze sfileranno in costume"

Patrizia Mirigliani contro la decisione dell'organizzatrice di Miss America di far sfilare le donne completamente vestite

patrizia_mirigliani_miss_italia_instagram_2018.png

Su Spy in edicola da venerdì 8 giugno, Patrizia Mirigliani, l'organizzatrice di Miss Italia, commenta la volontà della boss di “Miss America” di “rivestire” le partecipanti contro le molestie. «Una donna deve essere libera di mostrare il proprio corpo, non costretta a coprirsi per paura di essere violentata», afferma la Mirigliani. «A “Miss Italia” i costumi sono sempre contestualizzati», dice e aggiunge: «Io sono disposta a qualsiasi cambiamento in meglio in favore delle donne. Ma coprirle per proteggerle non è un messaggio giusto. Anzi trovo che sia una mortificazione della bellezza della donna. A “Miss Italia” si sfilerà in costume, se sarà funzionale al periodo e alla stagione. Jessica Notaro mica combatte la violenza coprendosi!».

Gretchen Carlson, ex reginetta e presentatrice televisiva, ora organizzatrice di Miss America, nelle scorse ore, su Twitter, ha lanciato l'hashtag #byebyebikini per mettere definitivamente la parola fine, alle sfilate in costume da bagno, dopo lo scandalo che ha coinvolto lo star system di Hollywood (dando origine al movimento #metoo):

Non giudicheremo più le candidate in base all’aspetto fisico ed esteriore. È una cosa enorme. Non siamo più un concorso, siamo una competizione. Abbiamo sentito tante ragazze dire “vorremo far parte del vostro programma ma non vogliamo sfilare in costume e tacchi alti“. Ecco non dovrete farlo più.
  • shares
  • Mail