martina stella

Nell’intervista rilasciata a Famiglia Cristiana, Martina Stella ha illustrato il suo piano per affrontare l’imminente maternità. L’attrice toscana è infatti prossima al parto del suo primo figlio, un maschietto, frutto dell’unione con il compagno Gabriele Gregorini.

Di sicuro non riprenderò a recitare almeno fino all’inizio del prossimo anno. Voglio avere il tempo di vivere senza fretta: è il momento più bello della mia vita e non voglio perdermi nulla. Quando mi sentirà pronta, cercherò di fare come tutte le mamme che si dividono fra lavoro e famiglia.

Nonostante abbia perso alcuni lavori in seguito all’annuncio della lieta novella, la felicità per il pargolo in grembo è più forte delle piccole sconfitte sul piano professionale. In fondo Martina ha cominciato a lavorare prestissimo – L’ultimo bacio è del 2001, quando aveva appena 16 anni – e, vista la sua professione, può permettersi una lunga pausa da dedicare al bambino in arrivo.

Io ho recitato fino al quarto mese di gravidanza. Quando ho detto che volevo fermarmi ho perso molti lavori di cui avevo già superato i provini. Però l’avevo messo in conto: è niente rispetto alla gioia che sto vivendo.

L’inviato del settimanale chiede a Martina che tipo di madre sarà. Lei tira fuori il suo lato più filosofico e strizza l’occhio all’Onnipotente: in fondo ci sta sempre bene, soprattutto quando la rivista che ti intervista ha l’aggettivo ‘cristiana’ nel nome.

Cercherò di non essere troppo apprensiva, ma confrontandomi con altre ragazze che aspettano un bambino ho capito che non serve farsi troppe domande che generano solo ansie inutili. La nascita di un bambino è un evento talmente grande che non puoi pensare di controllarlo: è meglio lasciarsi andare, affidarsi a Dio e alla forza della vita che tutte le mamme hanno naturalmente dentro di sé.

E così sia.

Via | Ufficio Stampa Rai

Iscriviti alla nostra newsletter
I video di Pinkblog Guarda di più
Altro su Dichiarazioni e interviste Leggi tutto