Ambra Angiolini e Massimiliano Allegri, che il fidanzato sia causa delle polemiche contro di lei?

Dopo il concertone del primo maggio l'attrice risponde alle polemiche sul suo maglioncino da 300 euro ai microfoni di Radio24

ambra-angiolini.png

Ospite a 24 Mattina, su Radio 24, Ambra Angiolini, commentando quanto accaduto dopo aver indossato un maglione da 300 euro durante il concertone del primo maggio, è finita a parlare anche del suo fidanzato Massimiliano Allegri. Quando i conduttori Oscar Giannino e Luca Telese le hanno fatto, ironicamente, presente che l'essere legata all'allenatore della Juventus potrebbe fumentare alcuni commenti negativi sul suo operato ha affermato:

Bisogna per forza parlare dei fidanzati per essere delle donne pensanti e avere un'opinione?

E con ironia ha continuato:

Il mio maglioncino può essere la risposta a questa idea del governo neutrale, da radical chic, berlusconiana e bianconera.

L'attrice parla dei continui attacchi che le vengono rivolti fin dai tempi di Non è la Rai

Avevo quattordici anni e venivo accusata di essere il burattino di Boncompagni, e ora torno al Primo maggio dopo anni e divento la distruzione stessa del comunismo.

E a chi l'ha accusata di essere stata inappropriata nell'indossare un maglione firmato in un occasione come la festa dei lavoratori risponde:

Credo di essere stata quella più sfornita a livello di marchi sul corpo. Sfera Ebbasta stesso è intervenuto sui social dicendo 'Se è per questo io avevo due Rolex'. Da palco abbiamo detto delle cose importanti e meno ovvie del solito sul lavoro, ma non sono rimaste. Purtroppo è rimasto il maglioncino.
  • shares
  • Mail