Johnny Depp, anche le ex guardie del corpo lo denunciano

Nuovo processo all'orizzonte per Johnny Depp.

LONDON, ENGLAND - NOVEMBER 02:  Johnny Depp attends the 'Murder On The Orient Express' World Premiere at Royal Albert Hall on November 2, 2017 in London, England.  (Photo by John Phillips/Getty Images)

Ancora problemi finanziari e denunce per Johnny Depp, a breve di nuovo in sala grazie ad Animali Fantastici e Dove Trovarli 2. Eugene Arreola e Miguel Sanchez, sue ex guardie del corpo, hanno citato in giudizio il celebre Jack Sparrow cinematografico con l'accusa di mancati pagamenti.

Licenziati nel 2016 e riassunti poco dopo, entrambi hanno denunciato un cambiamento di comportamento da parte del divo, che avrebbe indirettamente coinvolto l'intero ambiente lavorativo, a loro dire diventato tossico e pericoloso.

«Come risultato di condizioni lavorative tossiche e pericolose e le ripetute violazioni del codice di condotta nei confronti dei suoi dipendenti, i due querelanti sono stati costretti a lasciare il loro lavoro, nonostante il buon rapporto che li legava al resto del personale». «Depp deve ai miei assistiti molti stipendi arretrati».

Questa la denuncia pubblica del legale Tamar Arminak, secondo cui le due guardie del corpo avrebbero spesso dovuto 'difendere' Johnny persino da se stesso, perché ubriaco o alterato dalle droghe. Per Depp si tratta del secondo processo nel giro di un anno, essendo in causa anche con gli ex manager Joel e Robert Mandel.

Fonte: PageSix

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail