Massimo Ciavarro: "Lavorai con Nicole Kidman. Pensavo che non sarebbe arrivata da nessuna parte"

A Che fuori tempo che fa Massimo Ciavarro ricorda il film per la tv girato nel 1987 con Nicole Kidman: "Diceva che sarebbe diventata famosa, pensavamo fosse una pazza"

massimo ciavarro

Si intitolava Un’australiana a Roma e Nicole Kidman lo girò ancor prima di finire sul set di Giorni di tuono e Cuori Ribelli. Regista di quella produzione tutta italiana era Sergio Martino e il protagonista maschile aveva il volto di Massimo Ciavarro.

All’epoca sconosciuta, perlomeno nel nostro Paese, l’attrice che di lì a poco avrebbe conosciuto e sposato Tom Cruise venne snobbata e sottovalutata da Ciavarro, che ha ricordato quelle settimane di ciak risalenti a oltre trent’anni fa nel corso di Che fuori tempo che fa.

“Ci vedemmo arrivare questa australiana, questa ragazzona alta, tutta riccia riccia riccia e molto determinata. Diceva: ‘Sicuramente andrò ad Hollywood, diventerò una famosissima attrice’. Io e Martino ci guardavamo in faccia e pensavamo: ‘Questa è pazza, non arriverà da nessun’altra parte’. Ciò la dice lunga sulla nostra visione cinematografica!”.

Nicole Kidman

Nessun flirt tra i due, anche perché Ciavarro era sposato con Eleonora Giorgi. “Lei era carina, simpatica, divertente, ma un po’ noiosa”, ha confidato.

Film per la televisione andato in onda su Raitre all’inizio del 1987, Un’australiana a Roma vedeva nel cast anche la presenza di Maurizio Mattioli.

  • shares
  • Mail