Isola, tutti contro Nino Formicola: "Ce l'ha con i napoletani e non voleva venire a Domenica Live"

Nino: "Sono str*nzate. La mia famiglia è di Napoli, mi riferivo ad atteggiamenti minacciosi"

dl-formicola.png

"Nino Formicola ce l'ha con i napoletani". L'accusa, choc, arriva direttamente da alcuni ex naufraghi dell'Isola dei Famosi, che ospiti dell'ultima puntata di Domenica Live, domenica 22 aprile, hanno riferito alla conduttrice Barbara D'Urso alcune dichiarazioni che il vincitore del reality avrebbe rilasciato in Honduras. Agguerritissima, in particolare, Francesca Cipriani, secondo cui Formicola si sarebbe scagliato soprattutto contro Rosa Perrotta, napoletana.

Le parole di Francesca Cipriani non lasciano spazio a dubbi:

Nino ce l'ha con i napoletani, ce l'aveva con Rosa per i suoi modi, dice che non li sopporta proprio. E inoltre non voleva venire qui a Domenica Live, anche Alessia Mancini sull'Isola ha detto "Non ho bisogno di andare a fare teatrini dalla D'Urso"

Elena Morali annuisce insieme a Jonathan, secondo cui la Perrotta era il capro espiatorio di Nino, mentre Amaurys non sembra d'accordo. Eppure più di qualcuno sostiene che Formicola, in Honduras, avrebbe detto che avrebbe addirittura fatto finta di star male pur di non venire in trasmissione.

Poco dopo il vincitore dell'Isola si presenta in trasmissione, abbastanza indignato, e chiarisce la sua posizione con la conduttrice:

Vuoi sapere se odio i napoletani? Te lo dico subito, poi chiudiamo l'argomento, anche perché i rapporti sull'Isola li manterrò solo con chi mi era simpatico. Io mi chiamo Formicola, e vengo da una famiglia di napoletani. Mia mamma è di Catania, pensa te quanto odio i meridionali! Str*nzate ne ho sentite tante, oggi ne ho sentita qualcuna in più. Mi riferivo agli atteggiamenti 'napoletani, camorristici, di chi si avvicina con le minacce. Il problema di fondo è che uno non può più dire niente, che qualcuno si incavola

E continua, ribadendo anche la sua posizione rispetto alla partecipazione al programma domenicale:

Non sono mai stato costretto, sono venuto quando è morto Andrea, mi riferivo al fatto che detesto non le trasmissioni o i salotti, è che non mi piacciono i pollai, le persone che urlano, che usano la tv per la visibilità, per fare serate, per cercare di essere famosi. Non mi piace questo, quando sento frasi senza senso mi girano le scatole. Non bisogna credere alle persone che raccontano fesserie

  • shares
  • Mail